Incidente mortale a Pieve Fosciana; muore donna di origine rumena

PIEVE FOSCIANA - Una donna di 63 anni è deceduta a Pieve Fosciana sabato sera, dopo essere stata investita da un’auto a pochi metri dalla sua abitazione. L’incidente è avvenuto lungo la strada per il Passo delle Radici, la SP 72, all’altezza del bivio per il paese di Sillico.

-

 

Si tratta di Elena Bursuc, cittadina di origine rumena, molto conosciuta a Pieve Fosciana e nei dintorni per essere dipendente del ristorante il Pozzo. Proprio dal lavoro stava rientrando a casa sabato sera; è stata investita mentre stava attraversando le strisce pedonali. In quel momento sulla zona si era abbattuto un forte temporale e forse per questo motivo il conducente dell’auto che l’ha travolta non l’ha vista. La ricostruzione della dinamica è comunque al vaglio dei Carabinieri prontamente intervenuti. La chiamata al 118 è arrivata alla mezzanotte precisa. E’ stato lo stesso investitore, un uomo residente in zona, dipendente di una società pubblica e quindi anche lui conosciuto in zona, ad avvertire i soccorsi. Sul posto è intervenuta un’ambulanza della Misericordia di Castelnuovo coi soccorritori che hanno inutilmente tentato di rianimarla. La donna è morta purtroppo a causa dei traumi riportati nell’impatto con l’auto. L’uomo davvero sotto shock dopo l’accaduto, avrebbe dichiarato secondo quanto emerso, che non avrebbe visto la donna mentre attraversava. Come detto in quel momento era in corso un forte temporale e la visibilità era scarsa. Il corpo della donna, dopo i rilievi, è stato trasferito all’obitorio dell’ospedale di Castelnuovo Garfagnana, a disposizione del Magistrato di turno. Qui è stato svolto anche un esame esterno della salma. Sul posto dell’incidente si sono ritrovati, disperati, anche i titolari e lo staff del ristorante il Pozzo dove la donna lavorava da parecchi anni e che avevano lavorato con lei fino a pochi minuti prima. Elena Bursuc, come tutti i sabati sera, aveva da poco finito il turno e stava rientrando a casa. Era giunta a pochi metri dall’abitazione, dove viveva da sola dopo che il marito era rientrato circa un anno fa in Romania, quando poi è accaduto il dramma.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.