Arrestato un cittadino marocchino per rapina impropria al bar della stazione

LUCCA - I fatti sono avvenuti intorno alle 21:30 presso il bar della stazione, dove due uomini si sono presentati pretendendo di bere al bancone senza pagare. Al rifiuto della barista i due hanno alzato la voce e battuto i pugni sul bancone, ma vedendo che la donna stava chiamando la polizia hanno desistito e sono usciti.

-

Pochi minuti dopo sono rientrati e, mentre uno distraeva la donna dicendo che avrebbero pagato il girono dopo, l’altro si dirigeva verso il frigorifero, prendeva 2 birre e si allontanava nella piazza antistante, mentre il primo intimoriva la donna alzando la voce. La volante, allertata già poco prima, è arrivata pochi istanti dopo, e dopo aver individuato i 2 su indicazione della barista, si inseguiva per bloccarli. Uno dei due riusciva a darsi alla fuga, mentre l’altro, quello che aveva preso le birre, è stato raggiunto e bloccato dai poliziotti a cui ha opposto resistenza, dando calci e pugni. I poliziotti sono comunque riusciti a contenerlo senza riportare lesioni e, a quel punto, lo hanno arrestato per rapina impropria e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo, Quasdy Aimad, 33 anni, è stato tradotto in carcere in attesa della convalida del GIP.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.