La protesta dei lavoratori multiservizi: “In prima linea ma sottopagati”

LUCCA - Sono stati in prima linea anche loro durante il lockdown ma in pochi se ne sono accorti. Parliamo dei lavoratori delle imprese multiservizi, che si occupano principalmente di pulizie e sanificazioni ma svolgono anche molti altri impieghi.

-

Sono scesi in piazza in diverse città italiane, a Lucca davanti all’ospedale San Luca, per protestare contro il mancato rinnovo del loro contratto. Da sette anni, spiegano i sindacati, gli stipendi sono bloccati mente i guadagni delle loro aziende sono invece aumentati, proprio grazie al moltiplicarsi degli interventi di pulizia e sanificazione resi necessari dall’emergenza sanitaria.

Il settore multiservizi in provincia di Lucca abbraccia diverse migliaia di lavoratori. I sindacati hanno fatto appello al senso di responsabilità delle imprese ma è stato tutto inutile.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.