La Riserva Naturale del Lago di Sibolla diventa a gestione comunale

ALTOPASCIO - Il Lago di Sibolla passa sotto la gestione del Comune di Altopascio. Arriva a conclusione l’iter che l’amministrazione D’Ambrosio, in accordo con la Regione Toscana, ha avviato una volta insediata nel 2016.

-

L’obiettivo è quello di far gestire direttamente all’ente comunale il Centro visite della Riserva naturale del Lago di Sibolla e promuovere nel miglior modo possibile l’area protetta. È questo l’importante risultato ufficializzato nel corso dell’ultima seduta del consiglio comunale: l’amministrazione comunale ha infatti approvato la convenzione per la gestione del Sistema delle riserve naturali regionali “Padule di Fucecchio” e “Lago di Sibolla”, che coinvolge tutti i comuni rivieraschi (Altopascio, Larciano, Ponte Buggianese, Fucecchio, Cerreto Guidi, Chiesina Uzzanese, Pieve a Nievole, Monsummano terme e Lamporecchio), il Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno e la Regione Toscana. Un atto, quello appena siglato, che consente al Comune di Altopascio di ottenere subito 30mila euro di risorse regionali, con le quali sostenere i vari interventi di manutenzione straordinaria e di promozione. Le competenze di tutela della natura, conservazione della biodiversità e vigilanza sulla Riserva restano invece sotto la Regione Toscana.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.