L’arte di Passani in mostra a Villa Paolina

VIAREGGIO - Gualtiero Passani, uno degli artisti più rappresentativi del '900, scomparso nel 2019 a 93 anni dopo un peregrinare in varie città, ha trascorso gli ultimi anni a Lucca dove ha potuto dedicarsi completamente al suo vero amore che è stata la pittura.

-

Ha dipinto per oltre 70 anni e la sua traccia e la sua luce è sempre stato il colore. La retrospettiva inaugurata domenica  a Villa Paolina di Viareggio ripercorre a ritroso questo lungo cammino di dedizione, impegno e costante sperimentazione.  Per scelta del curatore Lorenzo Pacini, l’allestimento della mostra inizia con le opere dell’ultimo periodo per poi svolgersi nelle sei sale dello storico palazzo viareggino fino ad arrivare a quelle degli anni ’40 e ’50.

In occasione della retrospettiva di Villa Paolina, che resterà aperta fino al 10 gennaio dal mercoledi al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica anche al mattino, è disponibile il libro “I colori di una vita”, che oltre agli scritti e alle foto dei dipinti, riporta le opere scultoree del Passani, insieme alle prose e alle poesie che ha scritto nel corso degli anni.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.