Lucchese sconfitta (0-3) a Novara; reti di Bianchi T., Gonzales e Buzzegoli

CALCIO C - Lucchese sotto (0-1) alla fine del primo tempo sul terreno della quotata compagine piemontese, una delle favorite per il successo finale. Decide finora la rete di Tommaso Bianchi al 44esimo.

-

Dopo due anni la Lucchese torna a Novara. Sul sintetico del Silvio Piola mister Monaco non sorprende e schiera l’undici annunciato alla vigilia con un più accorto 4-3-3. ridebutto in rossonero di De Vito al centro della difesa; Scalzi e Nannelli a sostegno della punta centrale Bianchi; in mediana si rivede quel vecchio bucaniere di Meucci. Le prime fasi non sono di studio, il ritmo è buono e la Lucchese prova a ribattere colpo su colpo ad un Novara che val la pena ricordare è partito per vincere il campionato. Ci provano Scalzi da una parte e Panico dall’altra ma nulla di preoccupante per i due portieri. Messa così la Lucchese pare decisamente più solida ed equilibrata rispetto ala partita con la Pergolettese. Però quasi allo scadere della prima frazione di gioco i padroni di casa sbloccano la gara con una rete di Bianchi ma Tommaso quello del Novara. Pesante prendere un gol così allo scadere dopo aver concesso poco all’undici di Simone Banchieri. Al rientro in campo nella Lucchese c’è Convitto al posto di Scalzi. La squadra di Monaco non deve disunirsi ma rischia di subire la seconda rete: è Cagnano a sfiorare il punto del 2 a 0. Ora la Pantera prova ad alzare il baricentro nel tentativo di pervenire al pareggio. Meucci spreca malamente, anzi si divora, una ghiotta occasione per l’1 a 1.Entra anche Bitep per Kosovan e si passa al 4-4-2. Gol sbagliato, gol subìto secondo un’antica legge del calcio. Al 21esimo è infatti Gonzales a raddoppiare per il Novara. Ora è davvero durissima. Timida e impalpabile la reazione della Lucchese che non riesce quasi mai a rendersi pericolosa. La Lucchese si sfilaccia e il tris piemontese è servito poco dopo la mezz’ora da Buzzegoli. Il recupero stavolta pare davvero improbabile. La partita finisce lì. Vince 3 a 0 e con pieno merito il Novara parso superiore e più attrezzato per la categoria. La Lucchese deve ancora crescere. Il presidente Russo ha predicato pazienza ma il mercato chiude fra poche ore e mercoledì si torna subito in campo al Porta Elisa contro il Grosseto nel primo derby stragionale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.