Mancano i tecnici di laboratorio analisi: sanitari in agitazione

CAMAIORE - Sono in stato di agitazione i lavoratori dei laboratori e centri trasfusionali della provincia di Lucca. Lo comunica la Fp Cgil e la Uil Fpl. 

-

“In piena emergenza Covid nei laboratori e centri trasfusionali dell’Asl Toscana nord ovest e in Versilia mancano troppi tecnici. E l’azienda sta pensando di richiamare in servizio per alcuni mesi i colleghi pensionati”.
“Il personale tecnico attualmente assegnato è assolutamente inadeguato rispetto alle necessità – proseguono i sindacati in una nota -. La situazione di criticità è comune a tutti i settori laboratoristici della provincia con numeri allarmanti anche in Versilia”.
Cgil Fp e Uil Fpl giudicano “gravissimo che la dirigenza Usl stia pensando di richiamare in servizio i pensionati, tuttavia la soluzione si è resa necessaria per garantire un servizio in linea con la mole di lavoro che negli ultimi anni è stata addossata al personale e acuita dall’emergenza Covid. Noi restiamo dell’opinione – concludono – che si debba assumere, in pianta stabile, assumendo dalle graduatorie utili in essere e in tempi rapidi”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.