Stop alle 21 per i locali senza tavoli: “Sbagliato chiudere, servono più controlli”

VIAREGGIO - E' soprattutto lo stop alle 21 per i locali sprovvisti di servizio al tavolo a preoccupare il settore della ristorazione in Versilia e nel resto della provincia. Quei piccoli bar o pub che non hanno gli spazi, interni o esterni, per tenere la clientela seduta e distanziata, generando assembramenti in strada.

-

Il nuovo dpcm varato dal Governo, valido dal 14 ottobre per un mese, impone la chiusura alle 24 per tutti e lo stop alle consumazioni fuori dalle attività dopo le 21. Il giro di vite sulla movida preoccupa gli imprenditori, come spiega Confesercenti, usciti da una stagione estiva positiva che solo in parte aveva lenito gli effetti devastanti del lockdown.

A soffrire di più saranno piccoli lounge bar, piadinerie, birrerie e kebab che lavoravano soprattuto con i giovani la sera e la notte. Le nuove restrizioni saranno in vigore per un mese, a partire dal 14 ottobre. Ma il timore è che possano essere prorogate.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.