Tamponi rapidi nelle scuole al via da lunedi

PROVINCIA DI LUCCA - Dalla prossima settimana i tamponi rapidi entrano in classe per scoprire contagi da coronavirus tra studenti e professori nel giro di pochi minuti. Lo comunica il direttore generale dell’Asl toscana nord ovest Maria Letizia Casani

- 1

Dalla prossima settimana i tamponi rapidi entrano in classe per scoprire contagi da coronavirus tra studenti e professori nel giro di pochi minuti. Lo comunica il direttore generale dell’Asl toscana nord ovest Maria Letizia Casani che annuncia anche l’ingresso, sempre dal 12 ottobre, dei medici a scuola, professionalità specifiche da dedicare alle attività sanitarie previste dai protocolli del ministero della salute. I test rapidi antigenici dedicati alla scuola saranno analizzati in laboratorio con un’apposita macchina. Saranno 55 i medici impiegati a questo scopo in tutta l’Asl toscana nord ovest, oltre una quindicina, in totale, nelle scuole della nostra provincia. Il loro ingresso in servizio  – spiega Casani – ci permetterà di migliorare alcune tempistiche e di dare un po’ di respiro a tutto il sistema territoriale, da tempo sotto pressione per la seconda ondata di nuovi positivi. Con la diffusione del virus sta aumentando anche la capacità di fare tamponi, 2.500 ogni giorno, più di quanti ne venivano effettuati a marzo-aprile,in piena emergenza, ma di pari passo – sottolinea  Casani- ci sono difficoltà di stare al passo con il numero crescente dei tamponi, molti dei quali legati, appunto, al mondo della scuola. Difficoltà che dovrebbe essere superate con l’introduzione dei test negli istituti scolastici.

Commenti

1


  1. Io dovrei fare ip tampone a mio figlio
    Visto che una cara amoca ha aspettato una settimana con la richiesta del pediatra….mi sapete dare un consiglio chiaro per non rischiare di perdere il lavoro???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.