Test rapidi nelle scuole, i tempi si allungano

FIRENZE - Secondo quanto era trapelato dalla Regione la scorsa settimana, ci si attendeva già una ordinanza e di questi tempi i test avrebbero già dovuto essere utilizzati nelle scuole. Quello che ne ha rallentato l’introduzione è stata la difficoltà nella scelta della tipologia di test da utilizzare

-

E’ questione di giorni  perché nelle scuole della Toscana si possano effettuare i test rapidi per capire in fretta se uno studente è positivo o meno al covid 19. Ci sono ritardi. Infatti, secondo quanto era trapelato dalla Regione la scorsa settimana, ci si attendeva già una ordinanza e di questi tempi i test avrebbero già dovuto essere utilizzati nelle scuole. Quello che ne ha rallentato l’introduzione è stata la difficoltà nella scelta della tipologia di test da utilizzare. La Regione ha scelto di percorrere la strada dei molecolari rapidi, che danno il risultato in meno di quattro ore di laboratorio, mentre per il momento ha accantonato quella dei salivari, già introdotti in alcune regioni come il Lazio, perché meno attendibili. Rimane però da capire se questo tipo di test potrà essere utilizzato almeno per i bambini, essendo meno complicato da gestire. In queste ore il presidente della provincia Luca Menesini ha posto l’attenzione su questo problema con una lettera al presidente del consiglio perché siano introdotta rapidamente anche questa procedura per i più piccoli. Sarebbe un aiuto anche per le piccole e medie imprese a coduzione familiare che rischiano di chiudere in caso di quarantena dei propri figli.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.