Viareggio-San Benedetto: il gemellaggio storico tra trabaccolari

VIAREGGIO - Un altro tassello va a rinsaldare il gemellaggio tra San Benedetto del Tronto e Viareggio. Dopo un paio di rinvii, dovuti prima alle elezioni regionali e successivamente al maltempo, è stato inaugurato il monumento alla marineria sambenedettese ricavato dalla prua della nave “Geneviève”.

-

Si tratta di una ex tonnara costruita a Viareggio 41 anni fa, spinta da un motore tedesco e convertita a peschereccio oceanico dopo un’acquisizione avvenuta a Salerno negli anni Novanta dalla ditta “Marchegiani e Mosca”. I nomi dei circa sessanta pescherecci che hanno reso grande la marineria sambenedettese tra la fine degli anni cinquanta e l’inizio degli anni ottanta non verranno incisi sulla Geneviève, ma al contrario saranno riprodotti attraverso un proiettore.

L’ancora dell’imbarcazione costruita a Viareggio fu restaurata e donata, insieme ad una targa ricordo, dalla Lega Navale Italiana di San Benedetto del Tronto alla Capitaneria di Porto e fu sistemata presso la sede della stessa.

Il prossimo gesto concreto del gemellaggio tra le due città sarà l’intitolazione di un molo della Darsena di Viareggio ai Trabaccolari, che farà seguito all’intitolazione già fatta a San Benedetto da un paio di anni di una via della zona del porto dedicata proprio agli stessi trabaccolari.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.