Violentata fuori dalla discoteca in Versilia: preso un 23enne di Biella

PIETRASANTA - E' stato individuato il presunto responsabile della violenza sessuale ai danni di una ragazza di 17 anni avvenuta fuori da un locale notturno di Marina di Pietrasanta lo scorso luglio. Si tratta di un ragazzo di 23 anni di Biella, incensurato, arrivato in Versilia in vacanza.

-

La 17enne aveva trascorso una serata in discoteca insieme ad alcune amiche ed amici. Era stata avvicinata dal ragazzo che, dopo averle offerto da bere e scambiato alcune chiacchiere , le aveva proposto una passeggiata e l’aveva condotta con insistenza all’esterno del locale.
Una volta condotta in una zona appartata il ragazzo, nonostante il suo rifiuto, aveva abusato sessualmente di lei, minacciandola poi di morte se avesse detto qualcosa.
La ragazza, ripresasi nonostante lo shock, era riuscita a divincolarsi e a tornare verso la discoteca e a raggiungere i propri amici che, hanno allertato subito gli addetti della sicurezza del locale, senza tuttavia riuscire ad individuare l’aggressore.

Il giorno dopo ha trovato la forza di raccontare tutto ai genitori che l’hanno accompagnata in ospedale, dove gli accertamenti ginecologici hanno confermato la violenza sessuale.

Per rintracciare l’aggressore, sulla base solo del nome di battesimo e dei ricordi della giovane minorenne, i carabinieri di Marina di Pietrasanta hanno consultato l’elenco di tutte le persone alloggiate nelle strutture ricettive della costa. E’ stata la vittima stessa a riconoscere nelle foto il suo violentatore. Per il quale il Tribunale di Lucca ha disposto l’obbligo di dimora nel comune di residenza, Biella.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.