Traslochi Lucca: come traslocare nella ZTL

Traslocare non è mai un momento facile. Lo stress è già abbastanza elevato a causa del gran numero di cose a cui pensare, che non è possibile concentrarsi su tutto. Se il trasloco deve avvenire in una zona della città vincolata al traffico come le ZTL le cose diventano ancora più complicate. Per quanto siano disponibili infatti permessi speciali per chi debba accedere con i mezzi per caricare gli scatoloni e i mobili durante il trasloco, non tutte le ZTL sono uguali e le regole possono essere diverse da una strada all’altra della città. Ogni città ha poi la sua ditta che si occupa della gestione e del controllo degli accessi. Per questo quello che è valido a Lucca non è detto sia valido a Pietrasanta (solo per fare un esempio).

Come gestire orari, permessi e certificazioni per sentirsi al sicuro durante il trasloco? A nessuno fa piacere incappare in una multa e quelle per il divieto delle ZTL spesso sono anche piuttosto care. Meglio allora muoversi per tempo e programmare anche questo aspetto del trasloco. A meno che tu non ti affidi a Traslochi Lucca: in questo caso sarà l’azienda di traslochi a occuparsi e guidarti nelle pratiche burocratiche senza che tu debba preoccuparti di sbagliare o incorrere in sanzioni.

Cos’è la ZTL e come funzionano i permessi per traslocare

Una ZTL è una zona in cui l’accesso a veicoli e motoveicoli è regolamentato dall’amministrazione comunale, per evitare che l’eccessivo passaggio di automobili crei un traffico troppo pesante e un aumento del livello di inquinamento. In una cittadina come Lucca, è chiaro che nel centro storico sarebbe impensabile far accedere tutti i veicoli senza alcun controllo e le regole sono anche parecchio rigorose.
Le norme per le ZTL possono essere le più disparate. Possono essere limitati i veicoli di determinate categorie di emissione, oppure potrebbero essere applicate restrizioni di fasce orarie che riguardino tutti i veicoli senza limitazioni. Le regole più rigide permettono l’accesso solo ai veicoli provvisti di un permesso speciale (residenti e autorizzati) e solo in alcune fasce oraria. Questo è il caso di Lucca. I veicoli speciali e di soccorso, così come quelli per persone disabili, hanno permessi speciali che consentono l’accesso indipendentemente dai limiti. I mezzi che trasportano merci hanno accesso generalmente solo in alcune fasce orarie.

E se devo traslocare nella ZTL a Lucca?

Proprio a causa delle ZTL che troviamo all’interno delle mura di Lucca (ma questo vale anche per tutte le altre città in cui sono previste limitazioni di traffico) per organizzare un trasloco sarà sicuramente più semplice affidarsi a una seria ditta di traslochi. Anche richiedendo il permesso temporaneo per il proprio mezzo privato, infatti, potremmo incorrere in problemi a causa dell’occupazione del suolo pubblico. Questa è concessa solo per il tempo strettamente necessario allo svolgimento delle operazioni di carico e scarico, non sempre così istantanee quando si tratta di svuotare o arredare un intero appartamento o addirittura un esercizio commerciale.

Accessi a Lucca: quando è possibile traslocare?

Orari: Per chi debba effettuare l’accesso al centro cittadino per operazioni di carico e scarico, il transito dei veicoli è consentito dalle ore 6:30 alle ore 20:00. Fanno eccezione Via Fillungo, Via S. Croce (nel tratto compreso tra Piazza Bernardini e Via Roma), Via Buia, Via Roma, Via Cenami, Via S. Lucia, Via Beccheria nelle quali, essendo strade ad alta frequentazione pedonale, è consentito dalle ore 6:30 alle ore 16:00.
Per esigenze diverse, è necessario chiedere una speciale autorizzazione al Dirigente dell’Ufficio Traffico. Solo in casi eccezionali e quando non sia possibile agire in altro modo, verranno accordate deroghe temporanee a queste normative. Ogni domanda deve essere presentata almeno cinque giorni prima della data prevista di trasloco (ma noi consigliamo di procedere con un più largo anticipo).
Considerando che i mezzi normalmente necessari per effettuare un trasloco non avrebbero mai accesso alla ZTL, in quanto eccedono dalle dimensioni consentite, è chiaro quanto sia necessario valutare con attenzione questo aspetto prima di decidere per il fai-da-te. Contattando una seria ditta di traslochi, questa effettuerà un sopralluogo preventivo per valutare non solo la fattibilità delle operazioni pratiche, ma anche di quelle burocratiche.

 

Articolo sponsorizzato