Zecche al Passaglia, un vicino blocca i lavori

LUCCA - Ha dell'incredibile la situazione del liceo lucchese, che sabato è rimasto chiuso per disinfestazione. La Provincia ha progetti e finanziamenti pronti, ma i lavori sono bloccati per l'opposizione di un vicino.

-

L’ultima emergenza era scattata un anno fa quando dopo il ritrovamento di alcune zecche e una manifestazione improvvisata dagli studenti avevano spinto la Provincia a ribadire il suo impegno per rendere sicuro una volta per tutte il Liceo Passaglia, assediato dai piccioni e di conseguenza dai parassiti. Un anno dopo la situazione non è cambiata e sabato mattina gli studenti di questa scuola, polo d’eccellenza in campo artistico e musicale, con decine di ragazzi che arrivano da tutta la Toscana, hanno dovuto rinunciare alle lezioni per la disinfestazione richiesta dal preside Rinaldi dopo il ritrovamento di una zecca.
Ma che cosa è successo in questo anno? “Il progetto per installare le reti antipiccioni è pronto e i finanziamenti ci sono già – ci ha spiegato l’assessore provinciale all’edilizia scolastica Mario Regoli -. I lavori, però, non sono mai partiti per il veto di un residente della zona che ha presentato opposizioni e rilievi a noi e al Comune, bloccando l’intervento”. Una situazione che ha dell’incredibile. “Dopo questo ennesimo episodio spero proprio che la situazione si sblocchi – ha aggiunto Regoli -. Gli elementi per agire per motivi di salute pubblica ci sono tutti”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento