Arrestato pericoloso rapinatore

LUCCA - La Squadra Mobile ha arrestato Belmonte Cavazza, 52 anni, ritenuto il responsabile di una rapina compiuta lo scorso luglio fuori porta Santa Maria ai danni di una signora.

-

La Squadra Mobile di Lucca ha individuato e arrestato un pericoloso rapinatore residente al Campo Nomadi di via delle Tagliate. I dettagli dell’operazione sono stati illustrati in Questura dal dirigente della Mobile, Virgilio Russo. Il fatto risale alla scorsa estate. L’uomo, Belmonte Cavazza, 52 anni, è ritenuto il responsabile di una rapina compiuta lo scorso luglio fuori porta Santa Maria. Vittima, una donna residente in centro storico, che la sera del 7 luglio era andata a fare un prelievo allo sportello automatico nel tunnell tra via delle Tagliate e la circonvallazione. Appena ritirati i soldi, le era comparso davanti il rapinatore, che le aveva puntato un coltello alla gola e si era fatto consegnare la borsa contenente il denaro, 250 euro. Una violenta aggressione, compiuta a pochi passi dalle Mura, che aveva suscitato spavento tra i residenti.
Subito però erano partite le indagini e grazie alla testimonianza lucida e coraggiosa della signora rapinata, la polizia ha imboccato la pista giusta. Il cerchio si è stretto intorno a Cavazza, già sottoposto alla misura delle sorveglianza speciale su disposizione della Questura. L’ uomo è stato rintracciato nel suo camper e non ha opposto resistenza agli agenti. Adesso si trova nel carcere di “S. Giorgio”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento