Il ‘Satira’ premia Altan e Arbasino

FORTE DEI MARMI - Il premio satira politica di Forte dei Marmi spegne le 40 candeline alla Capannina di Franceschi e premia due nomi noti della risata politica italiana a denti stretti: Altan ed Alberto Arbasino.

-

Il premio alla carriera è stato assegnato al disegnatore Francesco Tullio Altan, l’autore del celebre Cipputi, qui insieme ad un altro maestro della satira, Staino. Lapidaria la motivazione della giuria: in 40 anni di carriera, su L’Espresso, Panorama e Repubblica, Altan non ha sbagliato una vignetta.
Il premio Berselli è andato invece ad Alberto Arbasino, scrittore e giornalista, collaboratore del quotidiano La Repubblica, famoso per le sue sferzanti note polemiche su costume e politica.
Tra gli altri premiati, la giornalista Annalena Benini, del Foglio, autrice di commenti al vetriolo sulle frasi del premier Mario Monti, che, dice la Benini, mette Tavor e Prozac nelle onde sonore che partono dalle sue parole.
Giuseppe Cruciani, conduttore insieme a David Parenzo della fortunata trasmissione La Zanzara, su Radio24, molestratrice telefonica di politici in cerca di pubblicità.
Premiati anche Marco Belpoliti, autore del libro ‘La canottiera di Bossi’ ed i componenti di Cartooning for Peace, un gruppo internazionale di cento disegnatori che si è posto come obiettivo la pace nel mondo.
Infine, il premio per la tv è andato alla trasmissione i soliti idioti in onda su Mtv.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento