La Lucchese vince ma non convince

CALCIO D - La vittoria sulla Bagnolese consente ai rossoneri di portarsi a tre sole lunghezze dalla vetta. Deludente sul piano del gioco la prova della squadra di Innocenti. Il Camaiore esonera Ciucci, al suo posto Simone Giuli.

-

18_3_13__lucchese.jpg

Ora non puo’ essere un caso. Ed anche cambiando schieramento, due punte, il trequartista e via dicendo la musica non cambia. Al Porta Elisa la Lucchese fatica, e non poco. Qualcuno obiettera’ che la cosa importante era vincere ed e’ vero dato che stavolta il bicchiero e’ pieno a tre/quarti. Tanti, 3 appunto, quanti sono i punti che da domenica sera separano la Lucchese dal vertice della classifica che vede di nuovo appaiate Tuttocuoio e Pro Piacenza. Insomma, la giornata e’ stata senza dubbio positiva. Se andiamo invece ad analizzare la prestazione sul piano tecnico, allora ci sarebbero molte cose da obiettare a cominciare da quel primo tempo tanto brutto e scialbo da non sembrare vero. Squadra lenta e prevedibile, poco compatta e capace di concedere alla pur modesta Bagnolese di Matew Olorunleke alcune ghiotte occasioni. Ma siccome tutto e’ bene quel che finisce bene, nella ripresa un calcio rigore per atterramento dello sgusciante Pettrone ha spianato la strada ai rossoneri si Duccio Innocenti. Gia’, il piccolo fantasista campano che ha “spaccato” la partita in due con la sua velocita ed imprevedibilita’. Dal dischetto l’implacabile Canalini, all’undecimo sigillo stagionale, ha fatto centro e al resto poi ci hanno pensato lo scellerato Fornaciari (fattosi espellere per aver calpestato lo stesso Canalini) e l’incornata del gigantesco Alen Carli sul susseguente calcio di punizione. Il resto e’ stato pura accademia aspettando i risultati dagli altri campi. Le radioline hanno gracchiato i verdetti di giornata confermando che ormai e’ una gara ad eliminazione ma d’ora in poi ci vorra’ un’altra Lucchese. Forse il rientro di Redomi ma soprattutto quello di Elia Chianese (forse il 24 nella gara interna con la Pavullese) dovrebbero conferire maggiore qualita’ alla manovra. Nonostante tutto a sette giornate dalla fine si puo’ ancora fare…Intanto dopo la sconfitta interna (0-1) con il Pro Piacenza il Camaiore ha deciso di esonerare l’allenatore Stefano Ciucci. Al suo posto sulla panchina bluamaranto arriva Simone Giuli.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento