Fabio Aliboni, è lui l’anti-Formigine

CALCIO D - Il capitano della Lucchese spesso decisivo nelle sfide ai neroverdi emiliani. All’andata trasformò il rigore della vittoria (1-0). Pagliuca rilancia Angeli e Tarantino. Pecchioli alla Viareggio Cup.

-

Siccome dice l’antico adagio non c’è due senza tre…chissà che Fabio Aliboni, capitano coraggioso della Lucchese, già 5 goals per lui in questa stagione, non voglia completare il conto nei confronti del Formigine cui la squadra rossonera renderà visita domenica prossima. Ci spieghiamo meglio. Nei tre precedenti delle sfida tra Lucchese e neroverdi modenesi Aliboni è stato quasi sempre decisivo. Se escludiamo infatti lo 0-0 del Porta Elisa del 6 gennaio 2013, il poderoso mediano di Pagliuca ha deciso le altre due sfide con la rete del 2 a 1 nel match giocato il 1° settembre 2012 a Pavullo nel Frignano, e trasformando il rigore che ha deciso invece la gara di andata giocato il 22 settembre scorso. Intanto la squadra è ormai quasi alla rifinitura della preparazione che la dovrà portare al meglio per la sfida del “Pincelli”. Quello di Formigine costituisce anche l’ultimo impegno prima della sosta del 2 febbraio quando, e questo vale un pò per tutti, si potranno riordinare le idee in vista del rush finale. Si delinea anche lo schieramento che Pagliuca proporrà in terra emiliana. Stavolta, pioggia o non pioggia, Tarantino sarà in campo dal primo minuto e avrà al suo fianco Pecchioli e Caboni, anche perchè De Luca non è al top per una forte contusione ad una coscia. L’altra variante riguarderà l’impiego di Angeli in difesa sulla fascia sinistra con relativa esclusione di Terlino e l’utilizzo in mediana di un ‘94, Ghelardoni o Calcagni, al fianco di Aliboni e Chianese. Obiettivo: i tre punti e mantenere perlomeno invariato il distacco dalla Correggese di scena a Montichiari.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento