Ospedale Versilia, le nuove regole per parcheggiare

LIDO DI CAMAIORE - E’ operativo da oggi il nuovo assetto dei parcheggi dell’Ospedale “Versilia”. 372 posti gratuiti, 239 a pagamento ma con prima mezz'ora gratis.

-

Una sperimentazione che avrà una durata di nove mesi al termine dei quali, la Ausl12 di concerto con Conferenza dei Sindaci, Prefettura e forze dell’ordine, deciderà se ufficilizzare o meno il servizio. Queste, nel dettaglio, le caratteristiche: 50 posti totalmente gratuiti a fianco del Pronto Soccorso; 322 posti totalmente gratuiti nella zona lato via Arginvecchio; 239 posti a pagamento dove, però, la prima mezz’ora è totalmente gratuita.
Per soste più lunghe il costo del biglietto è, invece, il seguente: fino a 60 minuti = 0,50 €; fino a 120 minuti = 1,50 €; fino a 180 minuti = 2,00 €;
Giornaliero = 3,50 €. Abbonamento 10 ingressi senza limiti di orario (validità 3 mesi) = 13 €; ingresso plurimo giornaliero = 3,50 €.
Tutta l’area è presidiata da tre operatori logistici, presenti 12 ore al giorno, 365 giorni l’anno, a cui si aggiungono, nelle prime settimane, anche due hostess che forniranno assitenza e distribuiranno depliant informativi. Saranno tutelate le categorie protette come, ad esempio, i donatori o le persone in dialisi, e nella zona antistante all’ingresso ampi spazi saranno destinati alle ambulanze, ai mezzi sanitari, alle auto di portatori di handicap, alle donne in stato di gravidanza e a biciclette e motocicli. Le casse automatiche sono posizionate rispettivamente all’ingresso dell’Ospedale e nel cortile esterno lato parcheggio.
Conclusi inoltre i lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza del parcheggio interrato dell’Ospedale dove sono disponibili circa 600 posti destinati ai dipendenti. Un intervento da 573.000 euro che si aggiunge ai lavori di messa a norma del sistema di antincendio, all’acquisto di nuovi letti per i reparti di Terapia Intensiva ed Ortopedia, agli apparati sollevapazienti della Riabilitazione, ai dispositivi anti rx, alle borse per gli operatori dell’assitenza domiciliare e ai dispositivi di sicurezza per gli aghi cannula, per un investimento complessivo che supera la cifra di 1.800.000 euro.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento