Infermiera minacciata al Pronto Soccorso del Versilia

LIDO DI CAMAIORE - Una infermiera è stata minacciata da un uomo al pronto soccorso dell'ospedale Versilia, dov'era giunto dopo aver accompagnato un'altra persona in seguito ad un incidente stradale non grave.

- 4

30_8_15_ Pronto Soccorso

Per avere atteso oltre il dovuto, a suo parere, ha dato in escandescenze minacciando l’infermiera che era allo sportello e colpendo la vetrata. Vista la situazione che sta per degenerare è stata allertata una gazzella dei carabinieri per riportare la calma, oltre le guardie giurate in servizio. L’uomo rischia una denuncia-querela. Su quanto avvenuto è intervenuto il sindacato che ha stigmatizzato l’episodio ribadendo la richiesta del presidio fisso di polizia  24 ore su 24 per la tutela del personale.

Commenti

4


  1. sono un operatore del 118 volontario ed anch’io sono del parere di avere un presidio fisso,le guardie giurate sono insufficienti e poco efficienti nella loro mansione.Purtroppo episodi come questo accadono spesso ed il personale è esposto a grossi rischi e carente in numero.


  2. La maleducazione degli UTENTI dell’ospedale Versilia è disarmante, la gente non è capace nemmeno di stare in fila al triage ordinatamente, nonostante ci sia da prendere il numerino (ci sono stato l’11 agosto, non parlo per sentito dire). Facile dare la colpa ai politici, all’organizzazione… iniziamo ad essere tutti più civili e vediamo cosa succede…


    • Principalmente sarebbe necessario insegnare alle persone ad attendere con civiltà ed educazione il proprio turno. In un ambiente tranquillo si lavora più sereni e più veloci. Le minacce e la maleducazione solitamente producono come effetto rallentamenti e rabbia. Il più delle volte chi attende in coda non ha le conoscenze adeguate per permettersi di giudicare o meglio, criticare il lavoro altrui…

Lascia un commento