Lucchese torna allo Zaccheria 10 anni dopo

CALCIO LEGA PRO - Domenica sera (ore 21) prima gara ufficiale della nuova stagione per la Lucchese di Baldini. Un lungo viaggio in pullman per arrivare in Puglia e scelte condizionate anche dal duro lavoro svolto in sede di preparazione. I rossoneri tornano a Foggia dopo quasi dieci anni.

-

 

Un lungo viaggio di quasi due giorni e due tappe, con sosta notturna intermedia a Roma, per raggiungere Foggia. La Lucchese cala in Puglia dove domenica sera (ore 21) affronterà la blasonata compagine pugliese in una sfida a forti tinte rossonere. Gara ad eliminazione diretta che la rinnovata Lucchese di Francesco Baldini cercherà di onorare al meglio, nonostante le evidenti difficoltà logistiche. 21 i giocatori convocati dal 41enne tecnico di Massa. C’è Vita, mentre non è ancora disponiibile il brasiliano Sartore che, causa un problema muscolare, ancora non si è visto. E’ gara ad eliminazione diretta: in caso di parità al 90esimo sono previsti due tempi supplementari ed eventuali calci di rigore. La vincente di Foggia-Lucchese se la vedrà il 9 agosto con il Bari nel match che si disputerà al San Nicola. Espeche lamenta un affaticamento muscolare e l’impiego del forte difensore centrale argentino resta in forte dubbio. Più delineate invece le altre scelte tanto che possiamo ipotizzare la formazione della Lucchese nella prima gara ufficiale della stagione: Di Masi in porta; Melli, Espeche (o Maini), Lorenzini e Nolè in difesa; Calcagni, Mingazzini e Rosseti in mediana; Pecchioli e Terrani esterni d’attacco a sostegno della punta centrale Fanucchi. Il pallone racconta che Foggia-Lucchese tornano ad incrociarsi allo Zaccheria a distanza di quasi 10 anni. L’ultima volta fu infatti l 4 dicembre del 2005, campionato di C1. I satanelli pugliesi s’imposero 1-0 con rete decisiva su rigore di Cantorò al 23esimo della ripresa. Il bilancio è nettamente favorevole al Foggia che nei sei precedenti giocati in terra pugliese vanta 4 vittorie e 2 pareggi. Una ghiotta occasione dunque per Nolè & C.di invertire e sfatare una tradizione largamente sfavorevole.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento