Summit in prefettura per l’emergenza cinghiali

LUCCA - Incontro istituzionale con i rappresentanti dei comuni e quelli delle forze dell'ordine e della Regione Toscana per fare il punto sulla problematica della presenza sempre più massiccia di cinghiali nelle zone urbane. Illustrati i punti della nuova legge regionale in discussione.

-

Si è tenuta in Prefettura a Lucca una riunione con gli enti locali e le forze dell’ordine per discutere delle misure da attuare per contrastare il fenomeno della presenza dei cinghiali anche in ambito urbano, a seguito dei casi sempre più frequenti di distruzioni di coltivazioni o addirittura di attacchi alle persone. Nel corso della riunione è stata evidenziata la necessità di utilizzare idonei strumenti finalizzati a prevenire l’avvicinamento dei cinghiali alle zone abitate e ad evitare danni alle colture. A tale proposito, il Comandate Provinciale del Corpo Forestale dello Stato Maurizio Folliero, ha raccomandato ai rappresentanti dei comuni l’adozione di ordinanze volte alla pulizia dei luoghi, che altrimenti possono diventare punti di sosta e ricovero degli animali. Diego Santi, attuale responsabile della segreteria dell’assessore Regionale Marco Remaschi, ha illustrato i punti principali della nuova legge in discussione a Firenze volta al contenimento della presenza degli ungulati sul nostro territorio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento