Baldini non rinnega il suo credo tattico

CALCIO LEGA PRO - Tre sconfitte consecutive e una Lucchese in palese affanno. Il tecnico rossonero Francesco Baldini prova ad invertire la rotta studiando nuove soluzioni, soprattutto negli uomini. Sabato a Santarcangelo di Romagna si profila ancora il 4-3-3. Nolè avanza a centrocampo.

-

 

Volenti o nolenti talvolta bisogna cambiare. E’ certo: nella vita ma anche nel calcio. Così, dopo tre scoppole mica da ridere, anche l’allenatore della Lucchese Francesco Baldini ha deciso di studiare e mettere in pratica soluzioni tattiche nuove per uscire dalla crisi e da un ottobre più nero che rossonero. Lunghe prove tattiche durante la settimana con tanto di amichevole a porte chiuse, lontano da occhi indiscreti. In realtà il 41enne tecnico di Massa non valuta però la possibilità di cambiare assetto tattico. Si va avanti con il 4-3-3 anche se l’obiettivo è quello di schierare una squadra più solida e compatta. meno soggetta agli spifferi delle ultime partite. Vero che gli uomini sono quelli, ma quallcosa dovrebbe cambiare.

In soldoni sabato a Santarcangelo si profila una Lucchese diversa in qualche lemento. Probabile in difesa il rilancio di Ashong a sinistra con Nolè avanzato a centrocampo per una mediana più robusta al finco di Mingazzini e Monacizzo. In attacco spazio a Pozzebon che Baldini ha alternato con Bianconi. Ai lati Sartore, Fanucchi e Terrani a giocarsi due maglie. Una squadra che almeno sulla carta potrebbe trovare maggiore equilibrio e si spera sia più pragmatica. Poi come sempre sarà il campo, in questo caso il “Valentino Mazzola” di Santarcangelo di Romagna a dirci se le scelte furono giuste.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento