Fanucchi illude poi la Lucchese cade (3-1) sul campo della Lupa Roma

CALCIO LEGAPRO - Brutta sconfitta della Lucchese che cade in trasferta contro la Lupa Roma 3-1. Dopo un avvio scoppiettante e la rete del vantaggio firmata da Fanucchi, rimasti in dieci per l'espulsione di Dermaku nel secondo tempo i rossoneri cadono sotto i colpi di Fofana (doppietta) e Iadaresta.

-

La Lucchese si presenta a Tivoli per una sfida contro la Lupa Roma assolutamente da vincere. Dopo il passo falso di domenica contro il Pontedera i rossoneri, oggi in maglia completamente nera, vogliono trovare subito il riscatto contro un avversario sempre battuto nei tre precedenti match.

Partenza subito forte dei ragazzi di Galderisi e al quarto arriva il vantaggio: cross dalla destra di Tavanti e perfetto colpo di testa a centroarea di Fanucchi. 1-0 e partita subito in discesa. Al quarto d’ora la svolta: contropiede di Fofana e Dermaku spinge l’avversario mentre si invola verso la porta di Nobile, l’arbitro De Angeli sventola il cartellino rosso. La Lupa Roma acquista fiducia. Sulla punizione seguente Nobile è bravo a deviare la conclusione di Cavagna. Passa un minuto e arriva l’occasione per Fofana che, solo davanti a Nobile, si fa parare la conclusione sul primo palo. Sul finire di primo tempo ancora pericolosi i padroni di casa: punizione di Da Silva e conclusione di Baldassin a cui si oppone Nobile.

Si va negli spogliatoi e il secondo tempo mostra una Lupa Roma molto molto aggressiva. Al 10′ arriva il pareggio: Espeche stende Fofana e l’arbitro fischia il penalty. Lo stesso Fofana dagli undici metri non sbaglia. La reazione della Lucchese è tutta in questa punizione di Bruccini con palla facile tra le braccia del portiere. La Lupa preme sull’accelleratore e colpisce due pali: prima con Baldassini, poi con Iadaresta. La svolta al 35′ ed è ancora su calcio di rigore che i locali passano: Baldassin steso da Nolé e Fofana dal dischetto fa 2-1. Per la Lucchese è il colpo del ko e il 3-1 arriva su contropiede e lo firma Iadaresta. Per la Lucchese un’altra partita da dimenticare in fretta.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento