Pietro Bartolo protagonista a Lucca e Viareggio

VIAREGGIO - E' stato invitato per un weekend tra Lucca e Viareggio per portare il suo messaggio di solidarietà e accoglienza. E' Pietro Bartolo, medico coordinatore delle attività sanitarie a Lampedusa e nelle isole Pelagie, protagonista del documentario di Gianfranco Rosi “Fuocoammare” in lizza per gli Oscar.

-

Venerdì pomeriggio Bartolo ha presentato il libro scritto insieme alla giornalista Rai Lidia Tilotta in un incontro organizzato a Lucca da Provincia, Fondazione Banca del Monte e Robert F. Kennedy Human Rights Italia che dal 2005 porta i suoi progetti educativi nelle scuole di tutto il Paese. “Lacrime di sale. La mia vita di medico a Lampedusa tra dolore e speranza” questo il titolo del volume edito da Mondadori. Durante l’incontro, coordinato dal direttore di NoiTv Giulio Del Fiorentino, Bartolo ha mandato un messaggio anche agli Stati Uniti di Trump, dove volerà tra pochi giorni.

Da Lucca a Viareggio dove la Fondazione Carnevale presieduta da Marialina Marucci, presidente anche del Robert F. Kennedy Human Rights Italia, gli ha assegnato il riconoscimento del Burlamacco d’oro.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento