Mattarella a Lucca tra arte e prelibatezze

LUCCA - E' stata una lunga giornata quella vissuta nel centro storico di Lucca dal Presidente della Repubblica. Tra la visita al Duomo di San Martino e quella alla Casa Natale di Giacomo Puccini c'è stato tempo anche per un veloce pranzo al ristorante "La Buca".

-

 

Sono stati ancora gli studenti ad accogliere il Presidente della Repubblica al suo arrivo a piedi in piazza del Duomo. Chi si aspettava una grande folla ad attendere Mattarella è rimasto deluso. La giornata feriale non ha favorito una forte partecipazione popolare alla visita del Presidente ma chissà, forse c’entra anche una certa disaffezione alla politica.

Il Presidente si è recato in San Martino in particolare per poter ammirare il celebre monumento funebre ad Ilaria del Carretto. A fare da “ciceroni” a Mattarella sono stato il sindaco Tambellini e l’Arcivescovo Castellani.

Poi il Presidente si è recato al centro risorse educative e didattiche di via S. Andrea, dove ha inaugurato la biblioteca donata dalla famiglia di Maria Eletta Martini.

Infine, l’arrivo in via San Paolino ed una nuova breve passeggiata a piedi con applausi da parte dei cittadini per arrivare al ristorante la Buca di Sant’Antonio, dove lo chef Giuliano Pacini ha presentato un menù tipico lucchese.

E alla Buca c’era anche il sindaco di Montecarlo Fantozzi, per sottolineare personalmente la bontà del vino, montecarlese, servito al tavola del Presidente.

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento