Mattarella a Lucca nel segno di Maria Eletta Martini

LUCCA - Sergio Mattarella a Lucca nel segno e nel ricordo della parlamentare Maria Eletta Martini e del suo impegno in politica e nella vita sociale del paese.

-

Il Presidente della Repubblica è arrivato in città con qualche minuto di anticipo rispetto al programma ufficiale, accolto dal sindaco Tambellini, dal presidente della provincia Menesini, da quello della Regione Rossi. E in piazza del Giglio si è soffermato a salutare le scolaresche che lo stavano attendendo.

Poi l’incontro al Teatro dove ad attenderlo c’erano i rappresentanti delle istituzioni a livello locale e nazionale e in particolare i sindaci della provincia di Lucca. L’incontro è stato preceduto dall’inno nazionale eseguito dai bambini e dai ragazzi del progetto Junior del Teatro del Giglio, esecuzione particolarmente apprezzata dal pubblico e dallo stesso presidente.

Dopo, gli interventi del sindaco Tambellini e del governatore Rossi. E quello dell’ex vice presidente della Provincia Antonio Torre, che ha ricordato le riforme che portano la firma della Martini; quella sul diritto della famiglia, del servizio sanitario nazionale, del volontariato.

Infine, l’intervento di Mattarella, che ha sottolineato il legame profondo tra Maria Eletta Martini e il suo territorio.

Mattarella ha anche ricordato la capacità di Maria Eletta Martini di dialogare con tutti e di ricercare il compromesso più alto possibile tra le diverse opinioni su una stessa tematica. E’ sembrato un monito alla politica di oggi, che privilegia invece lo scontro, finalizzato alla conquista del potere e non alla risoluzione condivisa dei problemi

Lascia per primo un commento

Lascia un commento