Rapina all’orefice, condanne pesanti per la banda dei sinti

LUCCA - Condanne pesanti, nonostante il rito abbreviato, per la banda dei sinti, responsabile di diversi furti e di una rapina, quella alla gioielleria di Alessandro Pecchia, a Nave, avvenuta nel gennaio del 2016.

-

Il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Lucca ha condannato a 9 anni e 8 mesi di reclusione Domenica Tarantino; 7 anni e 8 mesi a Clei Satori; 5 anni ad Alessandro Bini e 3 anni e 4 mesi a Virginia Maccani. I quattro sono stati ritenuti responsabili della rapina nella corso della quale il gIoielliere venne anche ammanettato e picchiato.

Per i furti, il giudice ha disposto condanne a pene minori per altre tre persone.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento