Delitto Iacconi: 18 anni per Federico Bianchi e 15 per Alessio Fialdini

LUCCA - 18 anni per Federico Bianchi e 15 anni e 8 mesi per Alessio Fialdini. Questa la sentenza di condanna per i due "maggiorenni" accusati della morte di Manuele Iacconi, avvenuta la notte del 31 ottobre del 2014 in Darsena a Viareggio. La Procura aveva chiesto 30 anni.

-

Si è svolto oggi il processo con rito abbreviato per i due maggiorenni coinvolti nell’aggressione al 34enne di Piano di Mommio, poi deceduto, dove rimase ferito anche l’amico Matteo Lasurdi.

I due maggiorenni, Federico Bianchi 22 anni, difeso da Maria Laura Bitonte e Alessio Fialdini 21 anni, difeso da Massimo Landi sono stati condannati per omicidio e tentato omicidio, ma il loro ruolo nella vicenda, secondo l’accusa sarebbe diverso. Di fronte al giudice Antonia Aracri, Alessio Fialdini è stato condannato a 18 anni, mentre Federico Bianchi a 15 anni e 8 mesi , il Pm Sara Polino aveva richiesto 30 anni, la decisione della condanna è avvenuta nel pomeriggio dopo la Camera di Consiglio. In precedcenza due minorenni, anche loro coinvolti nell ‘aggressione, sono stati condannati in due procedimenti separati a dodici anni di carcere.Per uno di loro, quello che si era autoaccusato del pestaggio di Iacconi, è attesa la fissazione del processo in Cassazione, l’altro ha fatto appello contro la condanna di primo grado.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.