Altopascio accoglierà la torcia olimpica degli Special Olympics

ALTOPASCIO - La città del Tau si tingerà dei colori e dei valori dei Giochi nazionali estivi Special Olympics Italia. Da Altopascio, infatti, passerà, per la prima volta, la tradizionale torcia olimpica: un momento di festa, di condivisione, di sport e di riflessione che coinvolgerà l’intero paese.

-

Ad annunciarlo nel corso di una conferenza stampa sono stati il sindaco, Sara D’Ambrosio, il presidente del Comitato organizzatore degli Special Olympics, Moreno Mencarelli, l’assessore alla cultura del Comune di Altopascio, Martina Cagliari, e l’assessore alle attività produttive del Comune di Montecatini, Helga Bracali. Altopascio parteciperà e lo farà con un evento nell’evento, che si terrà nella seconda metà di maggio, grazie anche al coinvolgimento delle tre realtà del territorio da sempre impegnate e attente ai temi della disabilità: Panda Baskin Altopascio, Sport Toscana CalcioBalilla e Punto Handy.

La festa dei diritti, dello sport e dell’inclusività, che coinvolge l’intera Toscana: grazie alla Torch Run, infatti, saranno diversi i territori della Regione ad essere toccati e, letteralmente invasi, dallo spirito che anima e rende unici i Giochi Special Olympics. Questo, infatti, è il principale evento di carattere internazionale che tradizionalmente precede i Giochi. La Torcia, simbolo olimpico per eccellenza, diventa anche messaggio di pace e solidarietà umana di cui Special Olympics è portatore.

Con 3000 atleti, 20 discipline sportive, 1300 volontari, 650 tecnici, 600 delegati accompagnatori e 1400 familiari, la manifestazione Special Olympics Italia, giunta alla sua 34° edizione e in programma a Montecatini dal 4 al 10 giugno, rappresenta un prezioso strumento per sensibilizzare le città coinvolte e i territori limitrofi sul tema della disabilità intellettiva e per educare i più giovani alla comprensione e alla valorizzazione delle diversità in ogni sua più ampia espressione.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento