La satira tagliente nei disegni di Sironi

LUCCA - Una selezione di disegni scelti tra le quasi mille illustrazioni realizzate da uno dei più grandi esponenti dell’arte italiana del ‘900 per il quotidiano ufficiale del Partito Fascista. Il Lucca Center of Contemporary Art ospita fino a giugno la mostra Mario Sironi, le illustrazioni per il popolo d'Italia.

-

 

 

Si tratta dell’esposizione, curata da Fabio Benzi, di 100 opere che creano un percorso di rilettura e riscoperta del talento artistico di Mario Sironi, una mostra che mette in luce, in particolare, le sue doti di “disegnatore politico”. I suoi disegni ottennero un grande consenso tanto da essere considerati “una parte fondamentale della sua produzione artistica”.Le vignette di Sironi – vere e proprie opere d’arte realizzate perlopiù tra il 1921 e il 1927 usando tecniche come china, biacca, matita, tempera e collage su carta –, con la loro satira tagliente e la loro ironia pungente, hanno come bersaglio soggetti esclusivamente politici come i partiti avversari, a partire da quello socialista fino a quello popolare, senza dimenticare la vecchia classe governativa liberale, la stampa filodemocratica, le ricche democrazie dell’America, della Francia e dell’Inghilterra nonché il comunismo russo. La mostra, che ha aperto i battenti dopo il vernissage per la stampa, resterà aperta al pubblico dal martedì alls domenica dalle 10 alle 19 fino al 3 giugno 2018

Lascia per primo un commento

Lascia un commento