Precipita per cento metri sul Corchia: alpinista versiliese salvo

STAZZEMA - Incidente in Alta Versilia venerdì pomeriggio. Un alpinista è precipitato mentre saliva in gruppo sul monte Corchia: è precipitato per circa cento metri. Per fortuna l'uomo, un versiliese di 32 anni, non è in gravi condizioni.

-

La Stazione di Querceta è stata attivata ieri alle 14.30 dal 118 per un intervento nella zona dei torrioni del Monte Corchia.
Un componente di una cordata che stava risalendo un canale ha riportato una serie di traumi a seguito di una caduta di circa un centinaio di metri. Sul posto si è diretto l’elicottero Pegaso 3, che ha calato sul posto il Tecnico di Elisoccorso del SAST e il medico, che hanno provveduto a stabilizzare l’infortunato. Una volta imbarellato, l’uomo è stato verricellato e trasportato in ospedale. Non sembra in gravi condizioni.

Con l’arrivo del weekend il Soccorso Alpino raccomanda la massima prudenza per chi si volesse recare in montagna: sulle Apuane al di sopra dei 1300/1400 metri sui versanti settentrionali c’è ancora molta neve.
Caduta abbondantemente Domenica scorsa, la neve è stata trasportata dal vento che l’ha ammassata e compressa soprattutto in canali e colatoi.
La fusione durante le ore diurne e il conseguente congelamento durante la notte fanno sì che in superficie si formi uno strato ghiacciato.
Dunque attenzione anche su percorsi apparentemente semplici, soprattutto se esposti a settentrione. Si consiglia di informarsi preventivamente presso la sede CAI più vicina.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento