Il Civitali all’Itc Carrara, il Paladini al Campo di Marte; ecco il piano della Provincia

LUCCA - Il Paladini nei prefabbricati al Campo di Marte, il Civitali invece in un'ala dell'Itc Carrara. Questi in sintesi il piano di sistemazione provvisoria delle due scuole presentato dalla Provincia, dopo la chiusura per lavori del complesso scolastico di via San Nicolao.

-

Il piano è stato presentato dal presidente Luca Menesini e dalla dirigente Francesca Lazzari a docenti, insegnanti e studenti delle scuole interessate.

Le soluzioni quindi sono cambiate rispetto a quanto ipotizzato a giugno. Il Civitali, andrà al Carrara perchè ha circa 60 studenti diversamente abili che lì troveranno minori difficoltà. Diciassette aule saranno ospitate nell’ala lato stadio dell’Istituto tecnico commerciale, altre due troveranno posto in moduli provvisori nel piccolo campo sportivo dietro la scuola.

Il Paladini invece si trasferisce nel parcheggio dell’ex Ospedale. Lì saranno montati i prefabbricati che ospiteranno 20 aule e 4 laboratori. A disposizione ci sarà anche una parte dell’area a verde del Campo di Marte e mentre nell’edificio dell’ex centro trasfusionale saranno collocate le segreterie e altri due laboratori. Tutto questo spazio sarà completamente recintato e separato dal resto dell’ex area ospedaliera.

I tempi di allestimento dei prefabbricati sono stretti. Il 1 agosto dovrebbero partire i lavori di preparazione dell’area, il 1 settembre il montaggio dei moduli. Il trasloco degli arredi è previsto il 13 settembre, solo quattro giorni prima dell’inizio delle lezioni, fissato per il 17 settembre.

Da insegnanti e genitori non sono mancate le perplessità, in alcuni casi il disappunto, per un anno scolastico che si preannuncia tutto in salita. Dubbi sono stati espressi proprio sulla tempistica dei lavori, sul fatto che alcune classi del Civitali dovranno “ruotare” con quelle del Carrara negli spazi a disposizione e che alcuni laboratori sempre del Civitali saranno posizionati al Campo di Marte, costringendo quindi studenti e professori a “migrare” di volta in volta in quell’area.

Menesini non ha nascosto che le difficoltà ci sono ma ha aggiunto che la Provincia in questi due mesi interverrà per rimodulare gli interventi, qualora sia necessario.

E, rispondendo ad esempio alla proposta di trovare spazi all’ex Real Collegio, ha ribadito che per trasferire le aule in edifici non scolastici ci vuole un cambio di destinazione con conseguente rispetto dei parametri di legge previsti per le scuole. Il che rende l’operazione praticamente impossibile, visti i tempi a disposizione.

Infine, sia il presidente che l’architetto Lazzari hanno respinto l’accusa di essersi mosso in ritardo. La non agibilità di via San Nicolao è stata resa nota alla fine di maggio, hanno detto, la Provincia si è attività subito per cercare soluzioni.

 

 

 

 

 

, 4 laboratori finiranno al parcheggio dell’area Campo di Marte

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.