Incendio devasta azienda edile Cerù: danni ingenti, nessun ferito

PIETRASANTA - Un incendio di grandi proporzioni si è sviluppato intorno a mezzogiorno di oggi (venerdì) nel deposito della ditta Cerù, in località Pontenuovo nella zona industriale del Portone. Nell'incendio un uomo è rimasto intossicato ed è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Versilia.

- 1

Sul posto i Vigili del Fuoco di Pietrasanta e Viareggio, forze dell’ordine, Asl e Arpat.

Il Comune di PIetrasanta segnala di chiudere porte e finestre, spengere i condizionatori d’aria. E’ consigliato non avvicinarsi alla zona dell’incendio e allontanarsi andando nella direzione opposta o trasversale alla direzione del vento.. Per chi si trova all’esterno, nella zona interessata dal fumo, coprirsi naso e bocca per non respirare direttamente l’aria. Il Sindaco Alberto Giovannetti insieme agli operatori del Centro Operativo Comunale, è già sul posto per seguire e coordinare gli interventi. Info ed aggiornamenti su www.comune.pietrasanta.lu.it e pagina www.facebook.com/comunedi.pietrasanta?fref=ts

 

Commenti

1

  1. Grazia Lolini


    Siamo letteralmente scappati stamani mattina da Marina di Pietrasanta, aria irrespirabile!
    Accusiamo bruciore ad occhi e gola, ma la nostra meraviglia è che passando sull’autostrada abbiamo constatato che l’incendio ancora non è stato domato.
    Abbiamo appreso la gravità della situazione solo dai telegiornali nazionali, tant’è che in paese stavano allestendo il mercato del sabato , alcuni facevano jogging e i bambini respiravano aria puzzolente. Capisco che siamo in piena stagione, ma se teniamo conto dell’acqua del mare piena di colibatteri, a causa delle mancate fognature, l’acqua potabile al Tallio e adesso ci mettiamo pure l’aria presumibilmente alla diossina, penso che l’utenza dei villeggianti in Versilia sia veramente idiota!
    Continuiamo a fare finta di nulla!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.