Centro del paese ostaggio dei lavori… e degli odori!

CAPANNORI - Il cantiere per il rinnovo della fognatura nel capoluogo durera' fino al 23 settembre anziche' terminare il 16 come previsto. Cittadini e commercianti sono bloccati da sensi unici, chiusure di strade impreviste e dai cattivi odori che escono dai tombini aperti rendendo l'aria irrespirabile.

-

Il centro del paese diviso a meta’. Gli esercizi commerciali lungo il cantiere vuoti. Gli odori tremendi che escono dagli scavi. Il tutto con l’inizio della scuola ormai alle porte e quindi la prospettiva del caos piu’ completo. Sono sul piede di guerra i cittadini capannoresi che vivono e frequentano la zona intorno alla piazza della Chiesa. Per questo hanno fissato un incontro pubblico per venerdì sera alle 21 alle opere parrocchiali durante il quale fare il punto della situazione e decidere una linea comune da seguire nei confronti della amministrazione. Argomento del contendere i lavori per il rinnovo delle tubature del sistema fognario che dovevano terminare entro il 16 settembre e che invece andranno avanti almeno fino al 23. Ad eseguirli per conto del comune una ditta di Roma. Gli scavi vanno da via Carlo Piaggia a via del Popolo attraversando la Romana. La via dei Babbi che è stata chiusa per quasi due mesi. A Capannori si viaggia a senso unico soltanto in direzione Tassignano mentre il transito da e verso Porcari viene completamente dirottato sulla viabilita’ secondaria. Disagi infiniti legati all’oddore che esce dai tombini scoperti. Negozi e bar vuoti. Parcheggi occupati dal cantiere e da lunedì – con la prima campanella alla elementare e la necessita’ dei genitori di arrivare in macchina a ridosso dell’istituto – la certezza di ulteriori problemi. Intanto il cantiere si sposta e la fine dei lavori non sembra essere vicina.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.