A Ponte di Campia inaugurata la 50esima panchina rossa

GALLICANO - E' stata una festa vera, con tanta partecipazione quella che si è svolta al Ponte di Campia per l'inaugurazione della 50esima panchina rossa.

-

 

Ormai queste panchine sono diventate un simbolo contro la violenza sulle donne sparse su tutto il territorio della Valle del Serchio.

Tutto era iniziato un anno fa quando fu inaugurata a gallicano questa panchina rossa, divenuta subito un simbolo contro la violenza sulle donne soprattutto nel ricordo di Vanessa Simonini la giovane uccisa nel 2009.

Da quel giorno sono state tante le comunità della valle che hanno posizionato una panchina rossa proprio con l’obiettivo di mantenere l’attenzione alta su questo problema.

Di località in località di paese in paese si è arrivati alla 50 esima panchina

La cerimonia si è aperta con i saluti istituzionali. Il sindaco Saisi ha fatto gli onori di casa ai quali sono seguiti quelli dalla presidente dell’associazione Filo d’arianna che ospita l’associazione Non ti scordar di te che proprio al ponte di campia ha un centro ascolto anonimo già operativa e funzionale da molto tempo: Stella Adami Pres “ non ti scordar di Te”

La manifestazione è stata arricchita dalle performance di artisti provenienti da varie associazioni tra cui: Mercantidarte, La Ribalta, Smaskerando e il Circo e la Luna e si è conclusa con l’agriaperitivo a base di prodotti locali curato dagli Agrichef di Coldiretti e Campagna Amica.

Ma non finisce qui. Percè nei giorni successivi a San Pellegrino in Alpe è stata inaugurata la 51° panchina rossa.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.