Hangar sicuri: Cittadella modello per i Carnevali d’Italia

VIAREGGIO - Un Carnevale sicuro. Non sui viali a mare in questo caso, bensì negli hangar dove si crea e dove si costruiscono i grandi carri. A questo punta il progetto sulla sicurezza sul lavoro che la Fondazione porta avanti da due anni insieme al Cnr di Pisa, Inail, Studio Sgrò, su spinta dell'amministrazione di Viareggio.

-

Intorno ai giganti di cartapesta e alle maschere lavorano 23 ditte artigiane, circa cento persone durante l’anno, fino  a mille addetti nel periodo di gennaio-febbraio. Tra i rischi maggiori per chi lavora in Cittadella quello delle cadute dall’alto, viste le dimensioni delle opere.

Il progetto, entrato nel vivo, sarà un modello anche per gli altri Carnevali italiani ed europei. Obiettivo fare della Cittadella un campus scuola dove portare i carristi da tutti i Carnevali d’Italia.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.