Camaiore-Ersu, contratto firmato: “Con Sea non si torna”

CAMAIORE - E' fatta tra il Comune ed Ersu. Venerdì mattina è stato firmato il contratto di servizio per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti sul territorio comunale. L'accordo, come stabilito dalla delibera di affidamento diretto del 19 febbraio, è in essere fino a fine anno.

-

In attesa del perfezionamento delle condizioni per l’affidamento in house providing dal 2020.

Secondo le previsioni dell’amministrazione Del Dotto, che ha voluto fortemente queste operazione – da più parti contestata – i mezzi di Ersu sostituiranno quelli di Sea a partire dal primo maggio, quando entrerà effettivamente in servizio il nuovo gestore dei rifiuti, che coprirà col porta a porta tutto il territorio.

Ma sulla fase di passaggio pesano i ricorsi fatti dal gestore uscente Sea Ambiente: entro fine marzo si attende la pronuncia del Tar sulla richiesta di sospensiva delle delibere del Comune. Pesa poi il parere contrario di Reti Ambiente: la società di area vasta, che controlla Sea e Ersu, avrebbe diffidato formalmente l’amministratore unico Ramacciotti dal procedere. Ma per il numero uno di Ersu, forte di pareri di esperti legali, non si tratta di diffisa: “L’operazione è di ordinaria amministrazione” – ha spiegato al Tg Noi – “e non necessita pertanto dell’ok di Reti Ambiente.”

Ma su un punto Del Dotto è chiaro: con Sea non si torna.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.