Antonini, il ferroviere licenziato: “Chi ha detto la verita’ come me venga reintegrato”

VIAREGGIO - Una storia simbolo nei dieci anni di processo sulla strage di Viareggio. E' la storia di Riccardo Antonini, ferroviere viareggino, consulente chiave nella fase probatoria al fianco dei familiari delle vittime, licenziato dalle Ferrovie dello Stato guidate da Mauro Moretti, per aver agito contro gli interessi dell'azienda.

- 3

Tre gradi di giudizio hanno negato ad Antonini il reintegro. Ma oggi due sentenze, di Lucca prima e di Appello poi, hanno condannato le Ferrovie.

Commenti

3

  1. Vincenzo Luisi


    Sia fatta giustizia anche per lui.

  2. Lesley Forster


    In nome del’ onesta, coraggio, integrità, solidarietà, e umanità, quest’ uomo va reintegrata e anche compensato. Non si e girato dal altro parte, ha fatto il suo dovere in nome della giustizia. E un caso raro oggi giorno.


  3. Un grande uomo, un onesto cittadino e un esemplare lavoratore. Il Ministro Toninelli faccia valere la sua autorevolezza facendo reintegrare questo valoroso collega. C’e’ tanto bisogno di gente come lui, per insegnare alle future generazioni di ferrovieri che l’onesta’ alla fine paga sempre. Grazie Riccardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.