Al Summer il sound britannico del supergruppo “The good, the bad & the queen”

LUCCA - Al Summer Festival è stata la serata del supergruppo inglese The good, the bad & the queen. Sul palco di piazza Napoleone c'era buona parte della storia della musica britannica degli ultimi decenni.

-

Al Summer Festival è stata la serata del supergruppo inglese The good, the bad & the queen. Sul palco di piazza Napoleone c’era buona parte della storia della musica britannica degli ultimi decenni: Damon Albarn, voce dei Blur e dei Gorrilaz, Paul Simonon ex bassista dei leggendari Clash, la ex chitarra dei Verve, Simon Tong, e Tony Allen, batterista per Fela Kuti.

La band ha presentato in particolare i brani del secondo lavoro, Merrie Land, che descrive in chiave cinica ed ironica la situazione del Regno Unito nel dopo Brexit. Testi impegnati e sonorità capaci di spaziare dal rock, al pop fino al punk, con venature a tratti malinconiche ed ipnotiche, come nel caso del brano che dà il titolo all’album e che ha aperto il concerto.

Albarn, al Summer anche l’anno scorso con i Gorrillaz, si è detto felice di essere tornato a Lucca, unica data italiana del tour.

Per i duemila spettatori arrivati da tutta Italia, una serata davvero da ricordare, con atmosfere che sono arrivate a rievocare il progressive rock.

Prossimo concerto del Summer il 26 luglio con il rapper romano Gemitaiz.

 

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.