La Asl: “Se avete sintomi influenzali rimanete a casa e consultate il vostro medico”

LUCCA - Anche oggi si sono svolte varie riunioni operative tra la Direzione e alcune componenti ospedaliere e territoriali coinvolte nel percorso di prevenzione per il Coronavirus “Covid-19”.

-

Per quanto riguarda gli ospedali, l’Azienda USL Toscana nord ovest è al lavoro per dare seguito all’indicazione, contenuta nell’ultima ordinanza (la numero 3) della Regione Toscana di limitare per quanto possibile gli ingressi  ai presidi ospedalieri ma anche nelle strutture territoriali più affollate come Cup, centri prelievo, ambulatori anche di medicina generale.

L’indicazione è stata affrontata  anche nel corso di una riunione con i responsabili delle Zone Distretto di tutto il territorio aziendale.

Resta confermata la raccomandazione a tutte le persone che manifestano sintomi influenzali di rimanere a casa e consultarsi con il proprio medico curante. Chi, tra questi, deve effettuare prestazioni ambulatoriali non urgenti può rinunciare alla visita o all’esame senza il pagamento di alcuna penalità per la mancata disdetta.

Negli ospedali è intanto in fase di istituzione un unico ingresso controllato, oltre ovviamente al Pronto Soccorso. L’Azienda si appella alla comprensione della cittadinanza perché si tratta di provvedimenti a tutela della salute collettiva. Inoltre, chi manifesta sintomi come febbre, tosse, malattie respiratorie acute è invitato a limitare le visite ai degenti, con un visitatore al massimo per ogni ricoverato in tutti i reparti  (compreso quelli di Rianimazione).

In una riunione con i direttori di presidio ospedaliero, sono state inoltre  definite le modalità  di funzionamento del pre-triage, già attivato in maniera preliminare in tutte le strutture di Pronto Soccorso degli ospedali, per le persone che provengono dalle zone a rischio e che presentano sintomi come febbre, tosse e malattie respiratorie acute, che vengono così indirizzate ad un percorso dedicato.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.