Turismo, la Versilia non si ferma: come reagire alla crisi del coronavirus?

VERSILIA - Come affrontare la crisi del turismo provocata dal coronavirus? A dare delle risposte ci provano due giovani professionisti versiliesi, Luca Buonaccorsi (albergatore) e Simone Giannecchini (commercialista), che hanno analizzato le possibili strategie per consentire alle imprese turistiche di sopravvivere a tutto questo.

-

Ne è sorto un vademecum  dallo slogan “La Versilia non si ferma”. Si rivolgono agli imprenditori, hotel soprattutto, per reagire a questo colpo durissimo che ha buttato in ginocchio l’industria delle vacanze e messo seriamente a rischio la stagione 2020, con le prenotazioni praticamente a zero almeno fino a maggio-giugno. Ma da dove partire?

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.