“Non blocchiamo le richieste di adozione dei cani”

VIAREGGIO: I cani in Italia non vengono abbandonati per paura dell’emergenza, come spesso si legge, nelle catene whatsapp o sulle pagine facebook. E nemmeno in Versilia si verificano situazioni di questo tipo. Tutt’altro.

- 9

I cani in Italia non vengono abbandonati per paura dell’emergenza, come spesso si legge, nelle catene whatsapp o sulle pagine facebook. E nemmeno in Versilia si verificano situazioni di questo tipo. Tutt’altro. Dopo la chiusura delle scuole diverse famiglie si erano recate al canile di Viareggio a cercare cani da adottare per i loro figli, ma dopo il decreto del 12 marzo è tutto bloccato. I cani non si possono più adottare. Ed è questa situazione che, secondo Maria Grazia Cascone, presidente della sezione della Versilia della Lega italia dei diritti degli animali rappresenta, al momento, la vera emergenza. Sia per gli animali abbandonati che sono ancora più isolati di prima, ma anche per le famiglie che si vedono negare il diritto di una adozione che potrebbe portare maggiore serenità all’interno della famiglia.

Commenti

9

  1. Stefania mannini


    Certo al più presto questa situazione va sbloccata


  2. …Ma davvero! con tutti i problemi che ci sono, gente che ha petso il lavoro, che non arriva a fine mese, chi non riesce a mettere insieme il pranzo con la cena e chi la mattina si sveglia ed il primo pensiero è ” come proteggo” i miei figli”?, .
    La crisi della pochissima economia “sopravvissuta” ( per ora) a Viareggio , con questa tragedia, non offre possibilità di sbocchi positivi, la città è quasi in
    ginocchio , inutile negarlo ed invece di pensare ad una strategia a medio termine di recupero economico della città si pensa a
    “sbloccare” l’adozione dei cani dal canile!!
    Andiamo a proporlo ai piccoli commercianti, agli artigiani, agli operai, agli operatori del mercato, vorrei sapere cosa ne pensano.
    Sarfi curioso di sapere


    • al di là dell’aberrazione di certa gente che considera il bene del cagnolino prioritario rispetto alla solidarietà tra uomini; la dichiarazione della direttrice del canile è tremendamente irresponsabile.
      certo: ora che le scuole sono chiuse e i bimbi sono a casa, aumentano le richieste di adozioni… e dopo? quando si tornerà alla vita normale e il tempo libero tornerà a livelli fisiologici, che fine faranno questi animali? ci sarà il boom di abbandoni? trattare un animale come se fosse un giocattolo è inaccettabile.


    • Ma è mai possibile che qualsiasi cosa accada c’è sempre chi ha da ridire? Qualcuno ha detto di adottare un cane e farlo togliendo i soldi agli artigiani? Ognuno è libero di fare quello che gli pare e non ci trovo nulla di male in queste dichiarazioni. Il governo si sta muovendo per aiutare gli artigiani, gli intestatari di partita iva ed i negozianti, non sono stati lasciati da soli li sembra. Ma no, non va bene ad Angelo che la gente pensi Anche agli animali, lui sente urtato nella sua sensibilità. Sono sicuro che se un elicottero sganciasse banconote da 500 euro in giro per l’Italia qualcuno ne avrebbe da ridire. Ma fatti una vita e non rompere agli altri!


    • Cretino non ho parole!!solo parolacce


    • Cosa ti importa… ti crea problemi se gli animali trovano una casa? L’ egoismo come sempre è la principale prerogativa degli esseri umani! Non ti chiedono di non aprire fabbriche e adottare. Si chiede esclusivamente la possibilità di continuare a consegnare animali in un periodo in cui nascono cuccioli che regolarmente vengono abbandonati

  3. Michela vannucchi


    Maria Grazia presidente associazione Lidia versilia ha sempre fatto adottare centinaia e centinaia di cani, ha spesso svuotato i canili per le tante adozioni quindi ci sono sempre state numerose richieste di adozioni e non è solo in questo momento che le richieste avvengono. Mg non è una stupida ,prima di lasciare un cane a casa ,fa le lastre, la tac e risonanza magnetica alle famiglie, se c è anche un piccolissimo problema ,se c e qualcosa che non le torna il cane se lo riporta indietro. Riflettete sindaci e direttori dei canili


  4. Seppure siamo sempre in una situazione difficile, il momento dell’emergenza, che coglie all’improvviso da un giorno all’altro è passato: i vari meccanismi sono avviati riguardo l’ impatto del Corona sui diversi aspetti della vita del nostro Paese; così come c’è chi porta avanti tutto ciò che investe la sua sfera personale e non vede oltre, c’è chi porta avanti la sua attività a vari livelli presso amministrazioni, enti e associazioni a seconda delle diverse funzioni che gli competono, ed è dal lavoro di tutti nelle loro diverse competenze che può venire fuori il miglior risultato ; anche da chi in modo assolutamente gratuito si mette a disposizione da volontario per dare un piccolo apporto nella risoluzione dei problemi che poi sono della collettività… forse non si è capito che qui non si toglie niente a nessuno, anzi …non è che non occuparsi di cani e svuotare i canili ci fa diminuire i morti o trovare il lavoro per chi lo ha perso, e risolve le crisi .. il fatto è che se non mandiamo avanti con tutti gli accorgimenti per la salvaguardia della salute di tutti, le adozioni, ci ritroveremo con grossi problemi economici, perchè i cani che non non vengono adottati pesano sulle casse dei comuni che con questo problema del Corona saranno messe ancora più in difficoltà.. e allora saranno dolori, e avremo un’emergenza nell’emergenza con risvolti che non voglio neanche immaginare… senza soffermarsi sul fatto di chi ha più o meno sensibilità per gli animali che è un altro paio di maniche, perchè comunque in ogni caso la nostra legge e forse Angelo non lo sa, tutela l’animale come essere senziente e si preoccupa di salvaguardare il suo benessere da ogni punto di vista: se non gli piace conviene per lui espatriare … e lo invito anche prima di fare dei commenti di capire meglio l’argomento di cui si tratta e chi è e che ruolo svolge chi sta parlando nel video che non è la direttrice del canile..detto questo posso dire che il suo pensiero rivela un imbarbarimento dei sentimenti da parte di qualcuno che non ha perso l’occasione di dar sfogo alla sua rabbia per il momento di sofferenza che stiamo attraversando …forse va capito, ma, almeno io, penso non vada giustificato…detto questo vorrei chiedere ad Angelo in questa parentesi così dolorosa del nostro tempo a chi sta donando il suo prezioso aiuto …se alla Croce Verde o alla Misericordia…


  5. Non esistono esseri viventi di seria a o b. La situazione è tragica ma questo non vuol dire che bisogna sfogare le frustrazioni verso chi non ha colpe… Il signor Angelo può pensare ciò che vuole ma di sicuro sono pensieri del genere che rendono l’Italia e gli italiani sempre più poveri di animo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.