Volontari al lavoro per smistare le mascherine della Regione

LUCCA - Inizierà entro venerdì 10 aprile la distribuzione delle mascherine della Regione Toscana alle famiglie del territorio comunale di Lucca. Il sistema pensato dalla Regione per questa prima fase è stato deciso con modalità particolarmente repentine tali da richiedere uno sforzo logistico notevole o per allestire il sistema di recapito

-

Al Comune sono arrivati 96 pacchi contenenti 2000 pezzi ciascuno per un totale di 192mila mascherine a cui in un secondo momento, si dovrebbero aggiungere, sempre provenienti dalla Regione altre 34 mila. Verranno consegnate due mascherine a testa per ogni residente direttamente a casa, i dispositivi restanti saranno immagazzinati per riuscire a gestire una riserva necessaria a rifornire eventuali domiciliati nel territorio o residenti che per vari motivi non fossero riusciti a riceverli.

Le operazioni sono complicate dal fatto che le mascherine sono giunte confezionate in pacchi da 50 ciascuno. E’ quindi il personale della Protezione Civile Comunale, che qua vediamo all’interno del magazzino della sede di Metro, che sta preparando le buste contenenti due mascherine e le relative istruzioni.

 

Un lavoro che viene eseguito in questo modo per motivi di emergenza ma che sicuramente non potrà essere mantenuto con queste modalità a tempo indeterminato , come ha ricordato nei giorni scorsi l’assessore alla Protezione Civile Francesco Raspini, auspicando che la Regione adotti altri canali per la distribuzione, come ad esempio supermercati, farmacie o tabaccherie.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.