Lucca riparte, sostegno diretto da 600mila euro per contributo affitto

LUCCA - Il Comune di Lucca ha stanziato 600mila euro per il contributo affitto, parte integrante della manovra finanziaria complessiva da 12 milioni di euro, denominata Lucca Riparte.

-

 

Un sostegno diretto e concreto alle piccole e medie attività commerciali e artigiani rimaste chiuse a causa dell’emergenza Coronavirus e che ora faticano a ripartire. Giovedì, l’assessore alle attività produttive Valentina Mercanti ha incontrato i rappresentanti di categoria per illustrare il provvedimento. La delibera  dovrà ora passare dalle commissioni comunali competenti e poi dal consiglio comunale: nel mese di agosto uscirà il bando.

L’importo massimo erogabile a fondo perduto sarà di 500 euro. Per richiedere il contributo occorre essere titolari di una delle attività ritenute “non essenziali” nei decreti dell’11 e del 22 marzo, con sede legale e operativa nel Comune di Lucca. L’assessore Mercanti ha lanciato un nuovo appello affinchè im proprietari dei fondi in centro storico abbassino l’affitto ai negozianti.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.