Viareggio Calcio sotto inchiesta, 11 indagati per frode sportiva

VIAREGGIO - Il pm Aldo Ingangi della Procura di Lucca ha depositato gli avvisi di conclusione di una inchiesta che riguarda il calcio dilettantistico toscano con il coinvolgimento anche del Viareggio 2014 con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata alla frode sportiva.

-

Il pm Aldo Ingangi della Procura di Lucca ha depositato gli avvisi di conclusione di una inchiesta che riguarda il calcio dilettantistico toscano con il coinvolgimento anche del Viareggio 2014 con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata alla frode sportiva. Nella stagione 2018-2019 quella conclusasi con la retrocessione in Eccellenza, senza poi iscrivere la squadra in nessun campionato il patron Sergio Lazzarini, il diesse Gianni Petrollini, il ds-allenatore Tommaso Volpi, a questi vanno aggiunti anche due tecnici del Viareggio che si sono alternati sulla panchina Antonio Aiello e Andrea Macchetti che sarebbero indagati per frode sportiva e che non avrebbero ricevuto ad oggi nessun avviso da parte della Procura e che non sono a conoscenza di un loro coinvolgimento nell’inchiesta. Ai quali vanno aggiunti altri dirigenti di squadre toscane e umbre. Undici sono gli indagati sei le partite sott’inchiesta.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.