L’amministrazione ha deciso: il tiglio della stazione sarà abbattuto

LUCCA - Niente da fare per la pianta vicino alla stazione: ormai cava all'interno e quindi a rischio caduta, sarà abbattuta.

-

Sarà abbattuto il grande tiglio di fronte alla stazione di Lucca, il Comune non ha trovato soluzioni alternative concretamente attuabili per salvare la pianta.
Lo ha detto l’assessore alla manutenzione del verde pubblico Celestino Marchini, intervenuto ieri sera alla trasmissione Dido insieme all’agronomo Claudio Lorenzoni.
I controlli effettuati hanno dimostrato che l’albero, apparentemente in buona salute, è in realtà ormai cavo all’interno ed è quindi a rischio caduta.
Lo sostituiremo con altri due esemplari, ha detto l’assessore.
Marchini ha sottolineato come da un paio d’anni a questa parte siano aumentati i controlli per verificare lo stato di salute delle alberature. E questo ha portato all’abbattimento di circa 150 piante ritenute pericolose che però sono state sostituite con 300 nuovi esemplari.

Contro l’abbattimento del grande tiglio però si sono sollevate proteste, in particolare su facebook. E oggi è sceso in campo anche il Movimento 5 Stelle che ha promosso un sit – in proprio davanti alla pianta da abbattere. I pentastellati prendono a simbolo il Tiglio malato, come esempio della cattiva manutenzione, della trascuratezza verso il patrimonio arboreo pubblico che ha caratterizzato le ultime amministrazioni comunali. Il consigliere comunale Massimilano Bindocci sottolinea come anni fa il servizio giardini comunale impiegava decine di dipendenti, mentre oggi tutto è affidato in appalto a privati.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.