Due giovani rifugiati trovati senza vita a Retignano

-

La morte risalirebbe a questa mattina o questa notte. Sul posto sono presenti anche i Carabinieri e l’automedica del 118, insieme al medico legale. Ancora da chiarire la dinamica dei fatti, si registrano problemi di comunicazione anche a causa di incomprensione della lingua.

I Carabinieri escludono segni di violenza, liti o aggressioni. La morte, secondo le prime ipotesi, potrebbe essere ricondotta ad un intossicamento da monossido di carbonio. Sarà il medico legale a chiarire le cause del decesso e, in seguito, l’autopsia.

Il fatto è successo all’agriturismo Le Poiane, in Alta Versilia, struttura convenzionata con la Prefettura dove trovano ospitalità diversi migranti richiedenti asilo.

di Redazione

Snai, allarme della Cgil: “L’Inps intenzionata a negare gli ammortizzatori sociali”

-

Questo il comunicato di Braccini. “Da indiscrezioni ci risulta che l’Inps sia orientata a non riconoscere i codici previdenziali industria e quindi questo aprirebbe scenari pesanti per i lavoratori Snai perché verrebbero a mancare gli ammortizzatori sociali necessari per gestire la crisi. Riteniamo assurdo che ai lavoratori Snai possa venire negato il diritto a vedersi riconosciuti la cassa integrazione ed i contratti di solidarietà dopo 15 anni di versamenti nel settore industria. L’azienda ha il dovere di convocare urgentemente un incontro sindacale e spiegare quali indirizzi e azioni intenda assumere nei confronti dell’INPS qualora non fosse riconosciuta la classificazione aziendale dell’industria, visto che compete all’impresa in primis l’eventuale ricorso nei confronti dell’ente previdenziale. Si rende inoltre necessario un incontro urgente al ministero dell’industria per chiarire come si intenda far fronte ad una crisi aziendale così complessa e quali strumenti ed azioni si intendano assumere per dare risposte ai lavoratori al fine di evitare i licenziamenti. Appare incomprensibile il motivo per cui l’ INPS abbia potuto permettere e riconosca tutt’ora alla Snai di essere assoggettata ai versamenti contributivi e inquadramento
previdenziale dell’industria e poi lo vada a negare. Siamo di fronte ad un caso singolare che apre un precedente unico e pericoloso, a cui
bisognerà rispondere in qualsiasi forma sindacale, legale e istituzionale, ben sapendo che non permetteremo che alla fine siano i lavoratori a pagare il conto di una palese ingiustizia sociale causata da leggerezze o interpretazioni burocratiche”.

di Redazione

Una giornataccia rossonera, ma la Lucchese ora è spuntata

-

Una Lucchese opaca e spuntata. Volendo analizzare a freddo la sconfitta interna contro la bestia nera Pontedera, poichè ormai così si può chiamare la squadra di Indiani e Giovannini, risalta agli occhi del semplice e umile cronista che in 90′ la squadra di Galderisi non ha mai tirato in porta. E questo è un dato che deve far riflettere. Così come riteniamo che tornando indietro forse il Nanu avrebbe optato per una formazione leggermente più spregiudicata inserendo magari fin dall’inziio un centravanti di ruolo come Raffini. Ma al di là della punta in più o in meno tutto il complesso è parso appannato e non in grande giornata. Che poi Kabashi abbia trovato il jolly al 91esimo questo ha reso la domenica ancora più amara. L’analisi della sfida infarcita da tanti ex nelle parole di capitan Nolè e di Merlonghi.

Intanto la squadra ha ripreso la preparazione in vista della delicata trasferta di domenica prossima (ore 14,30) sul campo della Lupa Roma: si giocherà all’Olindo Galli di Tivoli. Galderisi si consola col rientro di Bruccini e Mingazzini in mediana, la loro assenza si è sentita e non poco. Per il resto dovranno cambiare però il ritmo e la determinazione della squadra tornando magari sui livelli ammirati solo la settimana scorsa ad Arezzo. Probabile infine che il ritorno dei due esperti centrocampisti non costituisca la sola novità della partita in terra laziale.

di Guido Casotti casotti@noitv.it

La carica dei 700 ai campionati toscani di cross sulle Mura

-

 

Una mattinata splendida, con un tempo decisamente primaverile, ha esaltato i contorni di un evento promozionale e di indiscusso valore per l’intero movimento dell’atletica leggera regionale e non solo che si è potuto celebrare grazie all’impegno e alla competenza dello staff organizzativo della Virtus Cassa di Risparmio di Lucca con il fondamentale supporto dei genitori che fin dal sabato hanno aiutato la Società nell’allestire il percorso. Ringraziamento sentito anche al Gruppo Giudici Gare, alla sezione di Lucca dell' Associazione Cronometristi ed ancora allo staff SIGMA per la gestione informatica dell’evento. Tornando all’aspetto prettamente tecnico è mancato forse l’acuto, ovvero la medaglia, ma solida la prova dell’intero team giovanile ed assoluto della Virtus CR Lucca che è sceso in campo.

di Guido Casotti casotti@noitv.it

Ladri tentano di sfondare la porta; ma dentro c’è la padrona di casa

-

A raccontarci quanto accaduto è proprio la signora, che però ha preferito non essere ripresa. E che ci ha spiegato come ad accorgersi dei ladri, per primo, sia stato il gatto. (ASCOLTA L’INTERVISTA)

I ladri sarebbero scappati per i campi. La signora adesso racconta con tranquillità quanto accaduto, però lunedì sera la paura è stata tanta. E la padrona di casa ha chiuso la porta con un lucchetto. (ASCOLTA L’INTERVISTA)

Non è la prima volta che questa casa entra nel mirino dei ladri. Due anni fa i ladri riuscirono ad entrare ed il colpo andò a segno. Stavolta fortunatamente è andata in maniera diversa.

 

di Redazione

Porcari: adeguamento antisismico alla scuola media “E.Pea”

-

 

Un altro passo in avanti è stato fatto verso la messa in sicurezza antisismica della scuola media E. Pea di Porcari. Già qualche anno fa l’istituto era stato oggetto di intervento per una messa in sicurezza statica, a quel tempo furono infatti inserite delle travi di ferro in ogni aula. Con il cambiamento delle norme antisismiche si è reso necessario un altro intervento più importante, finanziato totalmente dal comune di Porcari. A spiegare nel dettaglio il lavoro che è stato eseguito è l’assessore ai lavori pubblici, Franco Fanucchi.

La portata degli interventi messi in atto su questa struttura non ha precedenti e gli oltre 850.000€ investiti lo testimoniano. I lavori si sono svolti la scorsa estate e sono stati realizzati in tempi record, per consentire a tutti gli alunni di rientrare a scuola senza disagi il 15 settembre. Adesso, ha aggiunto l’assessore Fanucchi, sarà prevista un’ulteriore sfida per quanto riguarda il secondo lotto dei lavori.

 

 

 

di Redazione

Al via il festival della didattica digitale

-

Si è aperto nel complesso di San Micheletto il secondo Festival della didattica digitale, organizzato dalla Fondazione UIBI in collaborazione con la Fondazione cassa di Risparmio. Fino al 25 febbraio, le sale del complesso ospiteranno conferenze e momenti di approfondimento e aggiornamento sul tema dell’innovazione scolastica. Oltre a questi, laboratori dedicati alle competenze digitali dei docenti e presentazioni di start up per consentire di ampliare lo sguardo sulle nuove realtà imprenditoriali che si occupano di innovazione didattica.

di Redazione

Menesini: “Sullo smog Regione immobile, Rossi ci restituisca la delega all’ambiente”

-

Il primo è stato il sindaco di Montecarlo Vittorio Fantozzi, che ha invitato i sindaci della Piana a ritrovarsi quanto prima intorno ad un tavolo permanente, da sciogliere  soltanto a risultato computo.

Adesso interviene anche il sindaco di Capannori e presidente della Provincia Luca Menesini, che invita il presidente della Regione Enrico Rossi a restituire alla Provincia di Lucca la delega sull’ambiente.

La Toscana infatti è la Regione che ha interpretato nel modo più accentratore la legge Delrio e quindi ha tolto alle Province toscane anche competenze che nel resto d’Italia invece sono rimaste più vicine al territorio.

Menesini spiega di aver chiesto più volte alla Regione la convocazione di un tavolo per mettere a punto un nuovo piano contro l’inquinamento da pm10, senza però ottenere risposta.

“A questo punto – conclude Menesini – spero che Rossi valuti seriamente di restituirci la delega in modo da poter lavorare in maniera più incisiva sul fronte dell’inquinamento: il nostro territorio ne ha davvero bisogno”.

 

di Redazione

Tempi lunghi per la bonifica dell’ex oleificio

-

 

Ad una settimana esatta dallo sversamento di olii verificatosi a Porcari nell’ex oleificio Toschi, niente è stato ancora fatto nonostante l’immediata ordinanza notificata dal sindaco al curatore fallimentare. L’area continua ad essere accessibile senza provvedimenti che ne impediscano l’ingresso da parte di estranei. Così come ancora non sono stati messi in sicurezza i contenitori, le cisterne e le condutture piene di olio esausto. All’indomani dell’ordinanza infatti, il curatore fallimentare ha fatto pervenire all’amministrazione comunale una lettera dove solleva le sue responsabilità da eventuali bonifiche o danni ambientali, affermando che, a norma di legge, le sue competenze si fermano alla sola parte amministrativa, e che di eventuali danni ecologici dovranno occuparsi Comune o Regione. Inevitabile il profilarsi di una lunga diatriba legale per individuare chi dovrà occuparsi effettivamente del mettere in sicurezza l’area. La preoccupazione è che alla fine i costi vengano fatti ricadere sulla collettività dei cittadini porcaresi.

di Luigi Casentini casentini@noitv.it

Rugby Lucca schianta gli Etruschi Livorno e si avvicina alla vetta

-

I biancorossi adesso si preparano per l’insidiosa trasferta di Cortona: la squadra senese in casa riesce a dare il meglio di se ed è spesso riuscita ad ottenere delle vittorie prestigiose. L’attenzione perciò dovrà essere massima per continuare a cullare il sogno promozione.

di Guido Casotti casotti@noitv.it