Spianate, le immagini dell’attentato incendiario al bar “Tutto a posto”

-

Al lavoro per togliere mobili e attrezzature rese inutilizzabili dal fuoco e dal fumo. Dopo l’attentato incendiario dello scorso weekend, cercano di tornare al lavoro il prima possibile i titolari e i dipendenti del bar “Tutto a posto” (un nome che adesso sembra quasi una presa in giro) a Spianate, nel Comune di Altopascio.

L’attentato è stato messo a segno alle 3.30 di domenica mattina da un uomo a volto scoperto ed è stato ripreso da una telecamera interna del bar.

Nella immagini prima si vede un uomo che passa davanti al locale, probabilmente per andarsi a rifornire del carburante che servirà per appiccare le fiamme.

Poi, si vede la stessa persona che utilizzando una fiamma ossidrica indebolisce la vetrata del bar, fino ad aprire un buco.

L’attentatore poi versa le bottiglie di carburante all’interno dell’esercizio pubblico e introduce anche alcuni cartoni.

E poi cerca di appiccare le fiamme, che però all’inizio stentano a divampare.

Allora il malvivente cerca di spingere con il piede all’interno alcuni cartoni, con il rischio che prenda fuoco anche il carburante presumibilmente ancora contenuto nel sacchetto che ha con sè.

Alla fine l’uomo riesce nel suo intento e scoppia l’incendio all’interno del bar.

Il titolare, Giuseppe Liistro, che abita poco lontano, è arrivato al bar quando l’incendio stava già distruggendo il locale. Utilizzando una sistola è riuscito a contenere le fiamme fino all’arrivo dei Vigili del Fuoco, evitando danni strutturali all’edificio. Le indagini per identificare l’attentatore sono condotte dai carabinieri. Il commerciante, al momento non sa darsi una spiegazione sulle motivazioni di quanto accaduto.

di Redazione

Via del Mare: via libera del Consiglio al tracciato a sud dello stadio

-

19 voti a favore e cinque contrari (Pd, M5S, Stefano Pasquinucci). Assente solo Forza Italia. L’ok dell’assise cittadina dà mandato agli uffici competenti di avviare entro sei mesi lo studio di apposita variante di Piano Strutturale,per la realizzazione dell’opera pubblica ribattezzata “VIA DEL MARE” secondo il tracciato e con le caratteristiche tecniche scelte dalla giunta. Un asse modulare che dall’area Fervet attraversa la pineta, abbattendo una palazzina, fino a raggiungere via Salvatori passando dietro il Torquato Bresciani.

Una seduta fiume del Consiglio con un numerosissimo pubblico in sala. Presente al completo il Coordinamento No Asse, gli ambientalisti di tutta la Versilia e i comitati a favore. Lunghissima discussione con forti polemiche, accuse reciproche tra le forze politiche e molti cori di protesta dei cittadini presenti.

Con questo atto il sindaco Giorgio Del Ghingaro punta a chiedere alla Regione Toscana di finanziare l’opera nel prossimo bilancio 2018.

 

 

di Redazione

Giù dal ponte sulla Fegana, grave 34enne

-

 

La vettura ha fatto un volo di circa dieci metri, parzialmente attutito dalla vegetazione, finendo la sua corsa ribaltata sotto il ponte.

Non ci sarebbero stati testimoni dell’incidente e la vettura è rimasta praticamente nascosta dalla vegetazione. L’allarme quindi è stato dato solo intorno alle 23.30 da un passante, che si è accorto della presenza della vettura sotto il ponte ed ha chiamato i carabinieri. Oltre ai militari, sul posto sono arrivati il 118 ed i Vigili del Fuoco. Le operazioni di recupero dell’automobilista, che ha passato diverse ore all’addiaccio, sono state abbastanza difficoltose. L’uomo è stato poi trasferito con l’elisoccorso Pegaso all’ospedale Cisanelli. Ha riportato diversi politraumi ma se la dovrebbe cavare. Ancora ignote le cause dell’incidente.

di Redazione

Cgc Viareggio, 70 anni di storia bianconera

-

70 anni legati alla Viareggio Cup (o Coppa Carnevale) celebre torneo mondiale di calcio per squadre giovanili che ha lanciato in epoche diverse tanti campioni, sia italiani che stranieri, tra cui Buffon, Del Piero, Antognoni, Balotelli, Zaza, Pavoletti, Batistuta e tanti altri.

 

di Redazione

Maxi Comprensivo Pietrasanta: sindacati e comitati infuriati

-

Hanno scritto alla Provincia, alla Conferenza zonale e all’Assessore regionale Cristina Grieco per rivedere la decisione e ripristinare i due comprensivi cittadini, unificati due anni fa dalla giunta Mallegni. Un fronte ampio che include Cisl, Cobas, Cgil, Uil e Snals della provincia di Lucca, Comitato genitori insegnanti Ata e 2mila firme raccolte in una petizion e 180 lavoratori dell’Assemblea sindacale.

L’accorpamento – sostengono – a peggiorato le condizioni di lavoro, ridotto i posti e peggiorato il servizio.

La Commissione provinciale, con i voti di Pd e Forza Italia, nei giorni scorsi aveva dato parere negativo allo scorporo. La richiesta – fanno sapere da Lucca – deve arrivare dal Comune e non dalla Dirigente scolastica. Ma il Commissario prefettizio Giuseppe Priolo, dopo un primo parere favorevole, ha confermato ai sindacati la posizione dell’amministrazione uscente Mallegni. La palla intanto torna alla Conferenza zonale.

 

di Redazione

Tanta gente per i funerali di Piero Baccelli

-

Gran parte del mondo politico lucchese, ma anche tanti semplici cittadini, si sono ritrovati nella chiesa di San Marco per i funerali di Piero Baccelli, ex sindaco di Lucca e padre di Luca e Stefano, ex presidente della provincia ed attuale consigliere regionale, scomparso all’età di 89 anni. A stringersi intorno ai figli erano presenti molti degli amministratori provinciali, sindaci e i parlamentari Marcucci e Mariani, oltre al presidente del consiglio regionale Eugenio Giani.

di Redazione

Addio a Benvenuto Vannucci, storico imprenditore della nautica

-

Uomo colto, laureato in Scienze Politiche ed esperto di finanza, dai primi anni Settanta, prima insieme al padre Andrea e al fratello Carlandrea e poi con la sesta generazione della famiglia, era alla guida dell’omonimo gruppo aziendale operante nel settore dello shipping dal lontano 1825 e ben sei generazioni.

Per lui una vita vissuta sul mare come riferimento indiscusso del Gruppo e dell’economia portuale cittadina

Le esequie, come da lui richiesto prima della morte, sono in programma oggi, lunedì 20 novembre, in forma strettamente privata.

“Siamo commossi e costernati – affermano dall’azienda – Se ne va un uomo particolare, un uomo che sapeva emozionare. Il suo impegno era tutto per il lavoro, le navi e la famiglia. Tutti i collaboratori del Gruppo Vannucci, assieme ai figli Paolo e Andrea oggi al timone delle aziende di famiglia, sono fortemente motivati nel proseguire l’opera iniziata da Benvenuto Vannucci e il suo grande insegnamento e i suoi valori rimarranno l’impegno del Gruppo per il futuro”.

di Redazione

Emozioni e fotogiornalismo con Tony Gentile nell’apertura dei talk di Photolux

-

 

A fianco del direttore artistico del festival Enrico Stefanelli, Gentile ha raccontato gli scatti più importanti della sua carriera già trentennale, raccolti nel libro “La Guerra. Una storia siciliana”. Una delle sue foto più famose (ma in verità non quella che ama di più, ha raccontato) è quella che ritrae Giovanni Falcone e Paolo Borsellino sorridenti, complici, scattata durante una conferenza nel marzo del 1992. Sabato scorso è finita nuovamente in prima pagina su Repubblica in occasione della morte di Toto Riina.

Per Photolux un inizio davvero in grande stile. Le 24 mostre allestite in 9 sedi diverse stanno raccogliendo già grande successo. Nel prossimo fine settimana (25 e 26 novembre), tra letture portfolio, talk e workshop, ritornerà anche Expolux, lo spazio espositivo dedicato a editori, stampatori, professionisti del settore e scuole di fotografia, che animerà la sede del Real Collegio.

di Lorenzo Bertolucci - bertolucci@noitv.it

Un privato compra l’edificio, salva la caserma carabinieri di Pieve di Compito

-

Per il primo cittadino di Capannori, questa notizia rappresenta un punto a favore della possibilità di mantenere la Caserma dell’Arma a Pieve di Compito, che è per l’amministrazione comunale la soluzione migliore, nell’interesse dei cittadini. Il fatto che un privato abbia comprato, infatti, apre la strada a Comune e Prefettura perché facciano la loro parte, ovvero contribuiscano all’operazione dividendosi il canone d’affitto, che consentirà ai Carabinieri di mantenere la sede lì. Il privato, dal canto suo, dovrebbe farsi carico delle spese di ristrutturazione dell’immobile.

di Redazione

“Mura – Mare”, a dicembre si insedia il tavolo tecnico

-

L’annuncio è stato dato dagli assessori competenti per i due comuni, Stefano Ragghianti e Valter Alberici, che si sono incontrati a Palazzo Orsetti.

L’obiettivo è la realizzazione di momenti di scambio promozionale sugli eventi lucchesi e viareggini  ma anche la creazione di eventi collaterali ad hoca, d esempio in occasione di Lucca Comics e del Carnevale, o del Pucciniano e Summer Festival, o ancora del Versilia Yachting Rendez-vous.

“L’obiettivo – hanno detto Ragghianti e Alberici – è quello di incrementare le presenze di pubblico in modo che possano
giovarne entrambi i nostri territori”.

 

di Redazione