Jamali (GP Parco Alpi Apuane) vince in solitaria la 10K di Lucca

-

Ben 350 gli atleti al via della corsa organizzata dalla Lucca Marathon che ha richiamato anche tanto pubblico lungo le strade. Al secondo posto – staccato di 31″ – Gabriele Salini della Atletica Pietrasanta, terzo Matteo Cannucco del Gruppo Sportivo il Fiorino.
Tra le donne il successo e’ andato a Gloria Marconi della Atletica La Galla Pontedera, che ha coperto i 10 chilometri in 36’54”. Seconda la portacolori della Atletica Livorno Giulia Morelli davanti a Chiara Giachi. Tra i veterani vittoria finale per Mauro Paolinelli della Lucca Marathon.

di Redazione

Ultimi scampoli d’estate nei bagni versiliesi

-

Sono diversi gli stabilimenti balneari versiliesi che hanno deciso di prolungare la stagione, complici un settembre e soprattutto un ottobre con temperature estive e giornate limpide. E sono molti i turisti che continuano ad approfittare di questo servizio ritagliandosi ancora fine settimana balneari. Una scelta imprenditoriale sicuramente rischiosa se pensata a lungo termine – non sempre infatti il meteo consente questo prolungamento stagionale – ma comunque un punto di partenza per molti per cercare di impostare un apertura che copra tutto l’anno, almeno per quanto riguarda i ristoranti dei bagni.

Sicuramente, per un’apertura durante tutto l’anno, serve anche un cambio di mentalità da parte dei gestori. In troppi infatti sono ancora attaccati alla vecchia mentalità, che vedeva gli stabilimenti chiudere a metà settembre, bel tempo o meno, e non approfittare nemmeno del periodo del Carnevale.

 

di Luigi Casentini casentini@noitv.it

Seravezza prima va sotto, poi recupera… e alla fine recrimina

-

Padroni di casa in vantaggio gia’ dopo 5 minuti di gara. Gemignani batte velocemente una punizione per Russo che da ottima posizione spara addosso a Cavagnaro. Sulla ribattuta Galligani è il piu’ rapido e sigla la rete dell’ 1-0.
Arbitro protagonista del primo tempo con le espulsioni per doppia ammonizione di Borgia e Zambarda e in 10 contro 10 il San Donato trova addirittura il raddoppia ancora con Elia Galligani che riceve da calcio d’angolo si porta la palla sul destro e insacca nell’angolo lontano con una raosiata imprendibile. Sembra finita e invece il Seravezza continua a macinare gioco tenendo palla a terra e in chiusura di frazione accorcia: Podestà va via sulla sinistra e mette in mezzo dove Pegollo e’ davvero bravo a proteggere la sfera, girarsi e insaccare sotto la traversa.
Il Seravezza gioca la carta Rodriguez e dopo 8 minuti l’attaccante fa 2-2 con una velenosa conclusione da fuori area. Nel finale Rodriguez diventa incontenibile, dribla e calcia da ogni posizione ma Signorini è davvero bravo a tenere i compagni in linea di galleggiamento.

di Redazione

La Grande Guerra nella Valle del Secrchio

-

La mostra allestita e curata da Sara Moscardini, Nazareno Giusti e Ivano Stefani descrive anche aspetti meno conosciuti dell’epoca come la presenza di molti giornali periodici nella valle del Serchio.

La mostra è stata anticipata da un convegno storico dove è stato approfondito il ruolo di alcuni personaggi della valle ma si è parlato anche delle armi adoperate nella prima guerra mondiale, oltre all’importante iniziativa della ripulitura dei monumenti ai caduti dedicati alla Grande Guerra.

 

di Redazione

Lucchese bella di notte strapazza l’Arzachena

-

Gia’ dopo 15 minuti il portiere ospite è chiamato alla deviazione in angolo per salvare la propria porta.
Il gol del vantaggio rossobero pero’ e’ rinviato solo di pochi istanti. Sull’angolo di De Feo è Bortolussi a mettere la palla in rete con un preciso colpo di testa che apre le marcature. La prima frazione, nonostante il dominio territoriale della squadra di Favarin, va agli archivi sul risultato di 1-0.
Nella ripresa al secondo minuto, dopo una mischia in area di rigore è ancora il portiere Pini a tenere in partita i sardi con un uscita disperata su rovesciata a botta sicura di De Feo. Pochi istanti e arriva il raddoppio dei rossoneri. A firmarlo è Provenzano con un gran tiro da fuori area che entra a fil di palo. Grande festa al Porta Elisa per una Lucchese che pare finalmente concreta. Al 12’ la terza rete. Azione personale di Bortolussi che scodella un perfetto assist sottomisura. De Feo si fa trovare puntuale all’appuntamento con il gol e insacca senza problemi da distanza ravvicinata. Gara senza storia con i il quarto sigillo che arriva allo scadere. La Rosa tocca di mano in piena area e il direttore di gara decreta il calcio di rigore che Lombardo realizza mettendo la parola fine al match con l’Arzachena.

di Redazione

Un nuovo campo all’aperto a S.Leonardo

-

Una struttura, la prima di questo genere sul territorio di Capannori, attesa dalla comunità, che ha contribuito e partecipato attivamente alla festa di inaugurazione. Presenti al taglio del nastro il sindaco, Luca Menesini, la giunta, i consiglieri comunali di zona, Giulia Volpi e Rossana Giusfredi e i cittadini.Il campo recintato, è pavimentato in calcestruzzo con rifinitura al quarzo. L’impianto è dotato di canestri e di una rete da pallavolo di altezza regolabile. Le aree circostanti sono state rifinite con ghiaia livellata. Vicino al campo sportivo ci sono anche giochi per bambini. La giornata di festa è stata l’occasione per inaugurare la “Casa del libro piccola libreria all’aperto, costruita con legno di recupero, per condividere e scambiare i libri. Con quella di San Leonardo in Treponzio salgono a tre le “Case del libro” installate dal Comune. Le altre si trovano al parco Ilio Micheloni di Lammari e al Parco Pandora di Segromigno in Monte.

di Redazione

In mostra le opere di Pier Paolo Pierucci

-

Una mostra che era in progetto già dall’estate ma che purtroppo è stata inaugurata solo all’indomani della morte dell’artista. Ma in questi quadri, messi a disposizione per l’occasione dal fratello, si ritrova tutto l’animo tormentato di Pier Paolo, la sua dirompente creatività, sfogo di un’esistenza a tratti estremamente dura verso l’autore che nella pittura trovò una valvola di sfogo. Pierucci non frequentò nessuna scuola d’arte, nessuna “bottega” ed era solito fare base alla locanda “Buatino” che per molti anni divenne una sorta di suo atelier personale dove era facile incontrarlo e dove metteva in vendita le sue opere, spesso con la pittura a olio ancora fresca.

 

di Luigi Casentini casentini@noitv.it

Nuova vita per il torrente Serra, firmata l’intesa

-

 

Una chiamata all’azione per enti del territorio, associazioni, forze politiche, ma anche per cittadini attivi, che vogliano aderire al percorso partecipativo e alla realizzazione di progetti. La firma è avvenuta a margine dell’assemblea pubblica che ha aperto anche la fase partecipativa, finalizzata a condividere le azioni da attivare per la tutela e la valorizzazione del corso d’acqua. Tra gli enti firmatari, oltre al comune, sono al momento il consorzio di bonifica Toscana Nord, l’Unione dei Comuni della Versilia e la Fondazione Terre Medicee. In fase di sottoscrizione anche il Parco delle Alpi Apuane e il Dipartimento di ingegneria dell’energia, dei sistemi, del territorio e delle costruzioni dell’Università di Pisa. Tra gli obiettivi principali della nuova intesa, la messa in sicurezza delle discese del fiume e la creazione di spazi per il parcheggioo, per risolvere le criticità legate all’ingente afflusso di persone nella zona. E ancora, la predisposizione di un piano di protezione civile comunale per la tutela delle persone, nella stagione estiva, misure di prevenzione più efficaci, la manutenzione, il recupero di fabbricati esistenti in stato di abbandono, la creazione di punti di osservazione lungo il fiume. Un progetto che coinvolgerà anche le scuole, con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza e l’informazione sulle peculiarità del fiume e i suoi potenziali rischi.

 

 

di Redazione