Per le imprese un buon 2018 ma preoccupa la manovra

-

A tirare le fila è stato il presidente Giulio Grossi, che ha parlato di una stituazione delle imprese tutto sommato positiva. Nel 2018 la carta-cartotecnica ha chiuso i primi 9 mesi dell’anno in sostanziale pareggio, ma con un’impennata positiva proprio nel terzo trimestre. Molto bene la nautica con previsioni incoraggianti anche per i prossimi mesi, in leggera frenata la produzione di macchine. Particolarmente positivi i dati dell’export  con un +7,9% nei primi nove mesi del 2018.

Meno bene le prospettive per il futuro. A preoccupare gli industriali sono le misure prospetatte dalla manovra economica, che prevedono il taglio dei benefici fiscali per gli investimenti e nelle ricerca oltre che per l’immissione di capitali propri in azienda.

A preoccupare è anche il ritardo nella realizzazione delle infrastrutture sul territorio.

 

di Redazione

Controlli antidroga dei carabinieri nelle scuole del centro storico

-

I controlli, organizzati in accordo con i dirigenti scolastici, sono stati condotti sia all’esterno degli edifici, sia all’interno, nelle aule e negli altri locali di aggregazione. In una delle scuole controllate è stata recuperata una dose di hashish, che era stata nascosta nei bagni dell’istituto.

di Redazione

Buon compleanno patron Brunello Fanini; la vita è davvero un…filme

-

 

Brunello è un personaggio vulcanico e simpaticissimo, di grandi doti umane. La vita gli ha riservato però un colpo feroce, durissimo nel 1994 quando morì la figlia Michela, 21enne astro nascente dei ciclismo italiano e mondiale, che perse la vita in un tragico incidente stradale. Da allora, o meglio dal 1996, ha voluto dedicare il Giro di Toscana, autentica premondiale, alla memoria della figlia. Ma Fanini è stato anche organizzatore del Giro d’Italia. Ha vinto anche due titoli mondiali su strada con la compianta Zinaida Stahurskaia nel 2000 a Plouet e con Tatiana Guderzo nel 2009 a Mendrisio. Oggi compie 71 anni e da parte di tutto lo staff di Noi Tv e da tutti gli sportivi lucchesi non possiamo che rivolgergli un “tanti auguri patron Brunello”. Lui magari ci risponderebbe così…

di Guido Casotti - casotti@noitv.it

Lucchese impatta (1-1) con la Pro Vercelli; sfuma l’operazione aggancio

-

Lucchese-Pro Vercelli chiude la 16esima giornata, il turno infrasettimanale, del girone A di serie C. Fa freddo al Porta Elisa, coi primi rigori dell’inverno. Favarin si affida al 4-3-3 e alla formazione dei titolarissimi con l’unica variante di Zanini e con Lombardo avanzato nel pacchetto mediano. Fuori Greelin. Occhio alla Pro Vercelli che cala a Lucca con la voglia di riprendersi i punti perduti col Cuneo. Ma alla luce degli altri risultati la Lucchese non vuol perdere la ghiotta chance di agganciare Arzachena e Pistoiese. Neppure il tempo di accomodarsi in tribuna che la partita si sblocca. Pro Vercelli in vantaggio con Morra e gara subito in salita per la Pantera che ancora una volta si è fatta sorprendere in modo clamoroso. Cross dalla destra di Berra e Morra insacca con un preciso colpo di testa tra le belle statuine della difesa della Lucchese. Prova a reagire in modo rabbioso la squadra di Favarin che spinge ma colleziona solo calci d’angolo. Lucchese all’arrembaggio ma che si espone al contropiede dei piemontesi. Ne sortisce una gara vivace. Al 25esimo la Lucchese coglie il punto del meritato pareggio con Bortolussi. L’attaccante si avventa sulla respinta corta di Nobile, incerto ex di serata, arrivando prima dei difensori e va così a segno per la sesta volta in questa stagione. Ora preme la Lucchese e la Pro Vercelli va negli spazi, di ripartenza. E’ questo il canovaccio tattico della partita. In avvio di ripresa sono gli ospiti ad assumere l’iniziativa. Al 51esimo brividi sul Porta Elisa: punizione calibratissima del laterale sinistro Mammarella col pallone che esce di pochissimo. Meglio la Pro Vercelli in questa fase mentre la Lucchese sta pericolosamente a guardare. Ancora i bianchi piemontesi col vivace Azzi che si accentra e con un velenoso destro a giro calcio fuori di poco. Ma la Lucchese dov’è ? Favarin vede la squadra lunga e allora inserisce Greselin al posto di Sorrentino. Pochi spunti e secondo tempo deludente e confusa sul piano tecnico. Poco dopo la mezz’ora la Lucchese spreca una ghiotta occasione, che grida vendetta. Pallone recuperato in attacco: Provenzano serve De Feo che da pochi metri tira addosso a Nobile. Ora la squadra di Favarin pare aver ritrovato grinta e voglia di vincere. Dentro anche Isufaj per Zanini. Tre minuti di recupero ma il punteggio non cambia. Finisce 1 a 1 ed è giusto così: nessuna delle due squadre avrebbe meritato di vincere. La Lucchese manca l’aggancio a Pistoiese e Arzachena e continua nella marcia della formichina che per risalire davvero la corrente avrà bisogno di ben altro sprint.

di Guido Casotti - casotti@noitv.it

Valdicastello: “Il tallio c’è ancora, serve un piano di risanamento”

-

Nonostante i massicci interventi di lavaggio delle tubazioni, le sostituzioni degli acquedotti e delle tubazioni private, il tallio c’è ancora. Alcune settimane fa infatti ne è stato rintracciato in quantità notevoli (28 ug/l contro lo 0,5), in una casa abitata del paese: nonostante la sostituzione dei tubi domestici e pubblici. La stessa Gaia ha ammesso che ci sono ancora una decina di casi sporadici.

Il dito è puntato sulla ex-discarica di Rezzaio, inquinata dai residui delle miniere, e sull’efficacia dei lavori di messa in sicurezza appena eseguiti dal Comune di Pietrasanta. Ma a preoccupare è anche l’arsenico, rilevato in estate in un pozzo della zona del Pollino.

Il caso tallio intanto si appresta a tornare in tribunale: il 5 febbraio la prima udienza, dopo il rinvio a giudizio di due dirigenti di Asl e di Gaia accusati di non aver agito nell’estate 2013 nonostante agli sforamenti già rilevati dall’Università di Pisa, ovvero un anno prima che il caso scoppiasse con i primi divieti. Il dibattimento entrerà nel vivo a primavera inoltrata, per luce sulle eventuali responsabilità a carico enti preposti al controllo.

di Redazione

Cipollini a processo per lesioni

-

Mario Cipollini a processo per lesioni.  I fatti per i quali e’ stato denunciato e per i quali oggi i giudici lo hanno rinviato a giudizio, risalgono allo scorso anno.

di Redazione

Auditel: ascolti ancora in crescita per NoiTv

-

Numeri che al di la’ del trend di crescita, consolidano la leadership di NoiTv tra le emittenti toscane su base provinciale. I telespettatori ci hanno quindi premiato ancora una volta nella nostra scelta di puntare su una programmazione ampiamente basata sull’informazione e la valorizzazione del territorio. Le 14 edizioni del TgNoi e del TgNoi Versilia risultano ancora una volta le piu’ seguite. Le trasmissioni di approfondimento politico e sportivo sono state premiate ancora una volta da voi telespettatori. Le nostre Effetto Versilia e I colori del Serchio sono ormai un punto di riferimento non solo in provincia di Lucca ma in tutta la Regione. E come al solito, per questi risultati, non possiamo far altro che ringraziarvi e con l’occasione – tutto lo staff di NoiTv – vi augura buone feste.

di Redazione

Da tutto il mondo al Polo Fiere di Lucca per il weekend del gioco “Magic: The Gatering”

-

Per la verità gli incontri sono già iniziati, ma entreranno nel vivo nel weekend, tra sabato e domenica. L’ingresso al Polo Fiere è libero e gratuito ed è anche l’occasione per i curiosi di avvicinarsi a questo universo che conta circa 6 milioni di giocatori al mondo.

Il gioco è una battaglia a colpi di magie tra uno o più concorrenti, che hanno a dispozione, creature, incantesimi e stregonerie per sconfiggere gli avversari.

In occasione dell’evento, al Polo Fiere sono arrivati anche alcuni artisti internazionali che hanno disegnato le carte del gioco. Tra questi Una Fricker, Jesper Ejsing  e soprattutto Karl Kopinski, accolto dal direttore di Lucca Crea Emanuele Vietina. L’illustratore inglese è stato l’autore del poster di Lucca Comics del 2015 e al Polo Fiere ha firmato la cartolina di Natale per il sindaco Tambellini. Kopinski tra l’altro è diventato un appassionato della nostra città.

di Redazione

Mario Tobino e la Versilia: reciproche influenze

-

Un appuntamento culturale che ha avuto l’obiettivo di presentare i primi risultati di un’ampia ricerca, ideata e programmata dalla Fondazione Mario Tobino sulle vicende della cultura della Toscana nord- occidentale dall’ottocento agli anni più recenti. Il focus è sulla letteratura. La sola, secondo Tobini, in grado di mettere ordine nella vita per estrarne un senso comune a tutta l’ umanità. Così come lo stesso scrittore e psichiatra si sforzava di mettere ordine nelle menti sconvolte dei suoi pazienti, per reintegrarli alla quotidianità. Letteratura come introspezione dunque, ma non solo. Da questa ricerca emerge un Mario Tobino integrato in un territorio culturalmente vivace ed interconnesso. Che ha fortemente influenzato la sua personalità e così anche la sua opera. Parliamo di quella cultura che, tra Lucchesia, Versilia, Garfagnana, ha visto una fitta serie di rapporti e preseze internazionali, di eccezionale creatività nei diversi orizzonti, dalle arti plastiche alla lettertura. Al cinema, alla musica.

di Redazione

CardioLucca da record, già oltre 500 iscritti al meeting di febbraio in San Francesco

-

https://youtu.be/Th4LX1Lwkqk

E sono già oltre 500 le iscrizioni per questo evento, certamente tra i più attesi e partecipati in Italia, organizzato da Francesco Bovenzi,  direttore dalla Cardiologia dell’Ospedale San Luca di Lucca e dell’Ospedale “Santa Croce” di Castelnuovo Garfagnana.

Tra le personalità più attese, spicca il nuovo presidente della World Heart Federation, il portoghese Professor Fausto Pinto, già presidente della Società Europea di Cardiologia. Ma anche il professore ordinario di matematica a Politecnico di Milano, Alfio Quarteroni, che studia le “geometrie del cuore”, cioè gli algoritmi applicati alla scienza del muscolo cardiaco.

 

di Redazione

In Versilia apre la prima casa per il “dopo di noi”

-

“La Regione Toscana – spiega l’assessore al sociale Simona Barsotti- attraverso un bando pubblico ha inteso promuovere e definire su tutto il territorio regionale, un sistema diffuso e articolato di servizi socio-sanitari. Mediante la Società della Salute – prosegue- per la zona della Versilia è stato redatto un progetto denominato “Disabilità, Autonomia, Inclusione, Laboratorio, Abitazione” che ha ottenuto un finanziamento pari di circa 97mila euro. I circa 180mila euro necessario per la ristrutturazione dell’immobile verranno erogati dalla FCS, ente strumentale della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

 Nell’immobile saranno ricavate tre ampie camere per gli ospiti (due doppie e una singola), un bagno assistito, un bagno diurno, cucina, ampio soggiorno nonché una camera e un bagno riservati a personale di sorveglianza.

“Si tratta del primo progetto, a livello versiliese, destinato a dare – conclude l’assessora Barsotti- risposte concrete ad una delle emergenze più significative e rilevanti delle persone disabili che non possono contare su una rete familiare di assistenza”.

di Redazione