La Serie C è ormai una terra di nessuno; il campionato è nel caos

-

E’ un’ipotesi, quest’ultima, che viene considerata assai remota. Per quanto riguarda la composizione dei gironi si pensa che la Lucchese possa essere inserita nel Girone A insieme alla Juventus B, al Pisa e a tutte le altre toscane. Questo l’ipotetico girone dei rossoneri:

Girone A: Albissola, Alessandria, Arezzo, Arzachena, Carrarese, Cuneo, Entella, Gozzano, Juventus B, Lucchese, Novara, Olbia, Piacenza, Pisa, Pistoiese, Pontedera, Pro Patria, Pro Piacenza, Pro Vercelli, Siena.

Intanto domenica (ore 17,30) Lucchese impegnata in amichevole contro il Seravezza, compagine di serie D. La partita si giocherà allo stadio Buon Riposo di Pozzi. Capitolo-mercato: tanti nomi accostati alla Lucchese ma nesusna novità ufficiale col DS Obbedio che non vuole e non può sbagliare scelte.

di Guido Casotti - casotti@noitv.it

Ghiviborgo-Tuttocuoio non si gioca; rinviato turno preliminare di Coppa

-

 

Non si gioca. La LND ha deciso di onorare la memoria delle vittime della tragedia di Genova e pertanto è stato rinviato il turno preliminare di Coppa Italia. Il ricordo va a Marius Djerri, 22 anni, di origine albanese, attaccante e più giovane calciatore del Campi Corviglianese, società del campionato di seconda categoria ligure, tragicamente scomparso nel crollo del Ponte Morandi. Sarebbe toccato subito al Ghiviborgo. La formazione di Guido Pagliuca doveva scendere in campo domenica (ore 16) per la prima gara ufficiale della stagione, ovvero il turno preliminare di Coppa Italia della LND ad eliminazione diretta. Avversario dei biancorossoazzuri quel Tuttocuoio che negli anni scorsi abbiamo imparato a conoscere e ad apprezzare anche in serie C. Tra l’altro nelle fila dei neroverdi conciari va segnalata la presenza dell’ex-Ciccio Di Paola che da queste parti ha lasciato un ottimo ricordo: costituirà, quando si giocherà, senza dubbio un pericolo per Nolè & C. Finora la preparazione del Ghivi è stata ottimale ed anche le prime uscite in amichevole hanno confermato buone indicazioni per lo stesso tecnico Guido Pagliuca. Il “condottiero”, così come ormai lo hanno già ribattezzato i tifosi, è pronto alla battaglia, alla prima di tante che lo attendono nel corso della stagione. Probabile che sul prato piuttosto rimbellito dello stadio delle Terme di Bagni di Lucca sarebbe ripartito con il 4-3-1-2 con qualche dubbio legato allo schieramento obbligatorio dei fuoriquota. Proviamo a snocciolare l’undici di partenza che avrebbe giocato con: Sottoriva tra i pali; Gargano, Sciannamè, Diana e Barsotti in difesa; cerniera mediana con Ghini (o Marino), Tagliavacche e Nolè; Chianese (o Nottoli) alle spalle delle due punte Ortolini e Frugoli. Ricordiamo che il regolamento della manifestazione prevede che In caso di parità al 90esimo si battano subito i calci di rigore. La squadra che la spunterà affronterà la vincente di Aglianese-Prato. Successivamente nel primo turno entreranno in scena anche Real Forte e Viareggio, a confronto diretto nel derby, e il Seravezza che se la vedrà con il Ponsacco.

di Guido Casotti - casotti@noitv.it

Andrea Lanfri punta al podio agli europei paralimpici di Berlino

-

Notoriamente Andrea Lanfri è un leone e come tale dobbiamo aspettarcelo anche ai prossimi e ormai imminenti campionati europei paralimpici di Berlino. Siamo convinti, anzi arciconvinti, che il forte ateta lucchese saprà lottare da par suo e magari ancora una volta sorprendere tutti con un risultato a sensazione. Insomma recitare un ruolo da protagonista della pattuglia azzurra, spedizione che prevede la presenza di 20 atleti. Nel dettaglio è soprattutto sui 200 metri che Andrea ha tutte le credenziali e i tempi giusti per cercare di salire anche sul podio. Non sarà facilissimo ma ci si può provare. Lanfri gareggerà anche sui 400, sul cosiddetto “giro della morte” che in prospettiva potrebbe essere la sua distanza di riferimento, ne è convinto anche il suo tecnico e mentore Francesco Niccoli. E poi c’è la staffetta 4×100 che solo un anno fa di questi tempi conquistava una splendida medaglia d’argento ai campionati del mondo di Londra: un bronzo diventato metallo più prezioso per la squalifica del quartetto americano. Sarà ancora podio ? Chissà, probabile anche se di certezze non ce ne sono, soprattutto in una prova tecnicamente insidiosa come questa. Infine prendete nota sulle eventuali finali: martedì 22 agosto (ore 19,44 i 200 metri; giovedì 24 agosto (ore 19,48) la 4×100; sabato 26 agosto (ore 17) i 400 metri. Che la sfida cominci e che il leggendario Olympiastadion possa applaudire un grande Andrea Lanfri.

di Guido Casotti - casotti@noitv.it

I familiari della strage di Viareggio ai funerali di Stato a Genova

-

Il Ministro Matteo Salvini, attirato da Daniela Rombi, si è fermato per pochi istanti per salutare il gruppo di viareggini, visibilmente commossi dalla situazione. Presente anche uno striscione con i nomi e i volti delle vittime di via Ponchielli.
“Lo Stato, come non ricordarlo, la propria parte non l’ha fatta per la strage di Viareggio, ritirando la costituzione di parte civile nel processo – sottolinea l’associazione – perchè Fs ha risarcito la somma spesa per la ricostruzione di parte del quartiere distrutto dopo l’esplosione della cisterna di gpl”.

di Redazione

Il sindaco di Barga Marco Bonini precisa sulla vicenda della KME

-

Per questo motivo siamo disponibili a valutare altre alternative in aiuto all’azienda, che però non possono far riferimento ad un pirogassificatore di pulper di cartiera che, in una zona come la Valle del Serchio, rappresenterebbe un rischio troppo elevato, ancor più se si pensa che sarebbe un impianto praticamente di tipo sperimentale, essendo il primo in Italia, per ammissione dello stesso Ing. Pinassi al Cinema Roma. ” Sarà quindi mio compito, prosegue Bonini, ribadendo che su questo delicato argomento il comune non si farà scavalcare da nessuno, mettere in atto tutte quelle azioni necessarie per garantire e tutelare la qualità della vita e della salute sul territorio, disponibile a cercare, in sinergia con l’azienda e gli enti sovracomunali competenti,  altre soluzioni, tipo quelle già adottate nel recente passato da realtà industriali della nostra Regione, che stanno portando risultati più che positivi. Questo sarà fatto nelle sedi e nei luoghi competenti, che non sono certo i social network.

di Guido Casotti - casotti@noitv.it

Vacanze in Versilia per il Primo Ministro francese

-

Il primo ministro, nominato da Emmanuel Macron, è in vacanza insieme alla sua famiglia a Pietrasanta ospite di amici. L’incontro è avvenuto in forma assolutamente privata e di cortesia davanti ad un caffè. Presenti anche l’assessore alla Polizia Municipale, Andrea Cosci ed il capo di Gabinetto, Adamo Bernardi.

“Pietrasanta è una città fantastica” ha ripetuto tutto più volte il primo ministro. Sono molti i vip ed i protagonisti della società internazionale che scelgono durante tutto l’arco dell’anno Pietrasanta come meta di vacanza e relax, forse stimolati dalla sua vivacità artistica e culturale e dalla possibilità di muoversi liberamente come normali turisti.

di Redazione

A Palazzo Petri si vive con la paura

-

I responsabili Ater fecero intervenire i pompieri per la messa in sicurezza ma gli abitanti del condominio, che da mesi ormai denunciano gravi carenze strutturali dell’edificio, sono tutt’altro che tranquilli. Sarà anche l’effetto-Genova ma sentiteli.

I problemi partono già dalla base del Palazzo con fondamenta e cantine che soprattutto nella stagione piovosa si allagano di continuo.

di Guido Casotti - casotti@noitv.it

Abbandona i rifiuti all’Oasi del Bottaccio: individuato e multato

-

Protagonista (in negativo) della vicenda è un cittadino residente nel capannorese che, in barba al buonsenso e alle regole della raccolta “porta a porta”, nei giorni scorsi aveva abbandonato un grande sacco di rifiuti a lato della strada sterrata di accesso all’area naturalistica. L’involucro “sospetto” è stato però notato da una persona che ha inviato tramite Whatsapp una segnalazione al servizio Acchiapparifiuti. Di lì a poco una squadra composta da personale Ascit e da agenti della polizia municipale è intervenuta. All’interno del sacco, di grandi dimensioni, sono stati rinvenuti altri sacchi più piccoli contenenti materiali non riciclabili. Sono così scattate le indagini che hanno permesso di risalire all’autore, mentre i rifiuti sono stati rimossi.

di Guido Casotti - casotti@noitv.it

Barga Jazz riparte col botto con Gegè Telesforo

-

 

E’ stata una serata di quelle in cui tanta è stata l’atmosfera e la magia trasmessa dalle note e dagli interpreti: la voce e le percussioni di Gegè si sono fuse  all’impianto melodico ed armonico costruito dal Trio di Deidda, accompagnato da  Marco De Gennaro a piano e tastiere e Stefano Costanzo alla batteria. Meglio di così il BargaJazz Festival non poteva entrare nel vivo in questa lunga settimana che ci attende e che questa domenica 19 agosto  regala Barga IN Jazz, in occasione del quale ogni anno il centro storico di Barga è invaso per un giorno da tantissimi musicisti di Jazz ed anche da migliaia di appassionati.

 

di Guido Casotti - casotti@noitv.it

Giro e Tour in miniatura con il campionato mondiale di tappini

-

 

Si, stiamo parliamo del gioco dei tappini, nato per emulare le imprese dei ciclisti più famosi e chi nel secolo scorso non si è cementato con questo gioco ? A Pescaglia da alcuni anni l’amministrazione comunale ha riproposto il gioco dei tappini con grande successo. Vista la presenza di tanti turisti stranieri la gara si è fregiata anche del titolo di Campionato Mondiale, dopo le qualificazioni nel pomeriggio di venerdì 17 l’arredo del monumento ai caduti si trasformato in una perfetta pista per tappini dove prima i giovanissimi e poi gli adulti almeno per un pomeriggio hanno abbandonato telefonini e altre applicazioni elettroniche per tuffarsi con tanta passione nel gioco dei tappini. Campione mondiale categoria Giovani e lo vediamo nel tiro finale, si è laureato Federico Malaspina mentre nella categoria elite il titolo iridato è andato ad Alessandro Sernesi

di Guido Casotti - casotti@noitv.it