Test sierologici a campione in 2000 comuni italiani

-

Siamo andati nei comuni di Borgo a Mozzano e Piazza al serchio, due dei 2000 comuni estratti a sorte sul territorio nazionale . Alcuni residenti di questi comuni dunque, riceveranno l’invito telefonico a sottoporsi al test, che è totalmente gratuito. Il numero di riferimento inizia con le cifre 06.5510 . Se appare questo numero quindi, non è un tentativo di telemarketing o una truffa telefonica.

L’adesione alla campagna di screening è su base volontaria, ma l’invito da parte delle istituzioni è quello di rendersi disponibili, in modo da mappare nel modo più capillare possibile, l’andamento del contagio sul territorio

 

di Luigi Casentini casentini@noitv.it

Capannori, l’opposizione propone interventi a sostegno delle attività del territorio

-

C’erano il capogruppo della Lega Salvadore Bartolomei e il consigliere Bruno Zappia, il capogruppo di Forza Italia Matteo Scannerini e quello di Fratelli d’Italia, Matteo Petrini.

Le minoranza chiedono in sostanza di annullare o ridurre al minimo i tributi di competenza comunale e sostenere in tutti i modi le piccole attività sul territorio. Le proposte sono riassunte in tre ordini del giorno che saranno presentati nel corso del consiglio comunale programmato per giovedì prossimo alle 18 in videoconferenza. E i gruppi di opposizione si sono augurati che l’amministrazione comunale prenda in considerazione le loro proposte.

di Redazione

Ripreso il restauro delle mura di Barga

-

A Barga, sul Fosso, dopo l’interruzione per l’emergenza coronavirus, sono ripresi i lavori interrotti per il restauro conservativo e la valorizzazione delle mura castellane. Tutta l’operazione  costerà alla fine circa 600 mila euro e fa parte del progetto delle “Rocche e fortificazioni”

Per quanto riguarda il cantiere del Fosso, dove è impegnata l’Impresa Lorenzini Pietro di Barga, l’intervento prevede la ripulitura di tutte le mura e dell’antica Porta Reale, il  consolidamento attraverso una speciale malta che viene apposta tramite specifiche siringhe a pressione ed anche interventi di contorno, come la valorizzazione della soprastante piazzetta delle Mura. Il progetto prevede anche un intervento al tratto di mura che da via dell’Acquedotto arriva fino a porta Macchiaia nella parte opposta di Barga Vecchia.

 

 

 

di Luca Galeotti

Ripartenza con il freno a mano per il mercato del Forte, ma il test sicurezza è superato

-

L’affluenza è stata anche minore delle aspettative, ma l’importante era ripartire. Forte dei Marmi si è da oggi riappropriata del suo storico mercato, eccellenza in Italia e all’estero. Questa prima giornata è stato un banco di prova, in attesa che La Versilia si ripopoli di turisti. E il test sotto il profilo della sicurezza, sembra aver funzionato. Oltre alla presenza di una decina di vigilanti dell’associazione dei carabinieri, che hanno gestito gli accessi ed evitato assembramenti, c’è una nuova disposizione dei banchi e dei flussi direzionali che la rotonda del mercato ha consentito, come spiega l’ingegner Claudio Quiriconi, cui è stato affidato il progetto di sicurezza per il mercato.

 

Da oggi, in base ai nuovi protocolli, al mercato non possono entrare più di 700 persone a volta, ma in questa prima giornata non c’è stato bisogno di limitare gli accessi molto inferiori al limite massimo consentito.

 

Avevamo bisogno di tornare a lavorare. Dopo mesi di fermo, ci bastava riaprire. Questo il pensiero unanime dei titolari dei banchi. Ma il prossimo futuro, di convivenza con il virus preoccupa e le regole, per molti di loro, sono troppo stringenti.

 

di Redazione

Viale dei Tigli chiuso al traffico fino a settembre

-

Chiuso al traffico il viale dei Tigli: visto l’esito positivo della sperimentazione dello stop alle auto nel fine settimana, l’Amministrazione Del Ghingaro ha deciso di prorogare il provvedimento fino alla fine di settembre.

«I cittadini hanno apprezzato l’iniziativa, abbiamo visto il viale prendere vita a tutte le ore. Ciclisti, sportivi, famiglie intere, hanno animato tutto il tratto che unisce Viareggio a Torre del lago. Il viale dei Tigli è talmente bello che non poteva rimanere una semplice via di collegamento» commenta il sindaco Giorgio Del Ghingaro.

Nel dettaglio, il viale sarà chiuso alle auto nel periodo compreso tra il 29 maggio e il 20 settembre 2020, dalle 7.30 del venerdì alle 7.30 del lunedì, e in tutti gli altri giorni festivi e prefestivi. Il tratto chiuso va da via Corridoni al viale Kennedy a Torre del Lago.

«Viareggio ha riscoperto un luogo importante della sua storia – conclude Del Ghingaro – adesso è importante mantenerlo pulito: trattiamo quest’oasi di tranquillità con tutto il rispetto che merita».

Il viale resta accessibile ai residenti che per entrare nelle proprie abitazioni devono passare dal viale stesso. Potranno accedervi anche quanti devono raggiungere le attività economiche che non hanno entrate esterne al viale. In questi specifici casi l’accesso deve avvenire a passo d’uomo, senza creare pericolo per pedoni e ciclisti, dalla strada o dalla traversa più prossima alla sede dell’attività.

di Redazione

Giochi inclusivi al parco giochi Alberto Grassi

-

A queste risorse, pari a 17.000 euro, l’amministrazione ha aggiunto 50.000 euro che serviranno a ristrutturare l’intera area dedicata allo svago dei più piccoli.

Attualmente il parco, su un fondo di ghiaia, raccoglie attrezzature da gioco e di arredo urbano che sono state collocate negli ultimi vent’anni: la maggior parte dei giochi è ancora in buono stato, altri invece sono vecchi e danneggiati e altri ancora non rispettano gli standard di sicurezza attuali.

Con il parco di piazzale San Donato, salgono a 6 i parchi gioco che possono essere utilizzati, in tutto o in parte, anche dai bambini con disabilità. Gli altri sono quelli di via Matteotti e via De Gasperi a Sant’Anna, quello di San Filippo, quello di via Nottolini a San Concordio e il Giardino degli Osservanti in centro storico.

 

di Luigi Casentini casentini@noitv.it

I Lions donano un ventilatore polmonare al S.Luca

-

Si tratta di un ventilatore polmonare mobile, molto utile nella gestione delle patologie respiratorie collegate anche al Coronavirus.

Erano presenti alla consegna ufficiale dell’apparecchio al reparto, la coordinatrice distrettuale della LCIF Maria Carla Giambastiani ed il presidente della 4° Circoscrizione Michele Petrone e il 2° Vice Governatore del Distretto Lions 108 La – Toscana Giuseppe Guerra

Per l’Asl Toscana nord ovest erano presenti, tra gli altri, la direttrice sanitaria dell’ospedale Michela Maielli e la direttrice della struttura di Pneumologia Barbara Canari Venturi.

Il ventilatore polmonare è già stato collaudato ed è quindi pronto per essere utilizzato per i pazienti della pneumologia.

 

 

 

di Luigi Casentini casentini@noitv.it

Il Cavalcavia di Querceta sarà demolito e ricostruito ex novo

-

Il cavalcavia di Querceta sulla sp n. 9 di Marina, nel Comune di Seravezza, sarà interessato da un intervento di sostanziale riqualificazione da parte della Provincia di Lucca che consentirà finalmente di ottenere la possibilità di percorrerlo da parte dei mezzi pesanti senza limitazioni di carico. Questo importante obiettivo, strategico per tutte le aziende del settore marmifero, non è raggiungibile attraverso un’opera di consolidamento dell’attuale viadotto, ma richiede invece una completa demolizione e ricostruzione dell’impalcato per rispettare le attuali norme tecniche.

L’ipotesi progettuale di un ponte ex novo, almeno nella parte del viadotto che oltrepassa la ferrovia e la strada statale Aurelia – che non era mai stata scartata dai tecnici dell’ente di Palazzo Ducale che avevano preso in considerazione varie opzioni di consolidamento della struttura – trova conferma nella Determina firmata dal dirigente responsabile dell’ufficio tecnico Francesca Lazzari e legata alla modifica del disciplinare di incarico dell’ingegner Raffaello Bartelletti, già assegnato dalla Provincia per il progetto di adeguamento statico e consolidamento della struttura.

La scelta dell’Amministrazione provinciale di procedere a questa soluzione più radicale è arrivata dopo una serie di analisi tecniche, verifiche strutturali e altre indagini, oltre che della valutazione delle criticità connesse alle difficili modalità operative dei lavori di consolidamento, anche in relazione alle nuove normative vigenti sulla sicurezza dei ponti e alla necessità di riportare la larghezza della carreggiata a 9,50 m.

Ricordiamo a tal proposito che sul ponte esistono, da dicembre 2017, delle limitazioni al traffico pesante con interdizione ai mezzi con massa superiore alle 50t. e a quelli con massa per asse superiore alle 20t, oltre che un limite di velocità di 30km/h. Del resto il cavalcavia era già stato costruito come opera di seconda categoria con i carichi calcolati secondo la normativa vigente all’epoca della sua costruzione, oggi non più compatibili con le nuove Norme Tecniche del 2018. Da qui la scelta tecnica, pressoché obbligata, di un completo rifacimento dell’impalcato viario e quindi l’opportunità di innalzare la categoria dell’opera con una portata senza limitazioni e una carreggiata di larghezza adeguata all’importante traffico dei mezzi pesanti.

Proprio il lavoro conoscitivo e preventivo dell’ing. Bartelletti sul consolidamento del cavalcavia ha fatto propendere per la soluzione più radicale della ricostruzione dell’impalcato che va nella direzione di realizzare una struttura sicura e all’avanguardia.

Di questo si è parlato ieri in un incontro in videoconferenza tra i tecnici provinciali, il sindaco di Seravezza Riccardo Tarabella e il vicepresidente della Provincia Maurizio Verona. E già alcuni giorni fa, nella conferenza che la Provincia ha tenuto con i primi cittadini della Versilia per discutere le tematiche del territorio, il sindaco Tarabella era tornato a sollecitare un aggiornamento sulla progettazione del cavalcavia di Querceta, infrastruttura strategica per la viabilità versiliese ed elemento focale dell’attenzione che l’Amministrazione seravezzina dedica fin dal proprio insediamento alla prevenzione dei rischi, alla protezione dei cittadini e alla sicurezza.

L’intervento ipotizzato in precedenza sul ponte, infatti, consisteva nel cambiamento di configurazione dei cavi di precompressione esterna con l’aggiunta di elementi deviatori. La soluzione, pur concettualmente valida, ha evidenziato delle criticità per la sua concreta attuazione, consistenti in particolare nell’eccessivo, non ammissibile, aumento di tensione nei cavi deviati, ma anche nell’incertezza sugli effetti, difficilmente prevedibili, derivanti dalla modifica del tracciato dei cavi sul comportamento finale dell’opera e, non ultimo, sulle non semplici modalità di concreta attuazione.

Per questo nuovo progetto l’ing. Bartelletti percepirà lo stesso compenso sviluppando un progetto definitivo completo della nuova infrastruttura anziché un progetto esecutivo strutturale per il solo consolidamento; ma ovviamente cambieranno i costi di realizzazione dell’opera e i tempi di attuazione dei lavori che saranno oggetto di una rimodulazione non appena sarà pronto il progetto definitivo.

Per il consolidamento la Provincia ha previsto una spesa di 2 milioni di euro inseriti nel bilancio del 2021 a valere sui fondi che il Ministero delle Infrastrutture si era impegnato a rendere disponibili per il consolidamento dei ponti maggiormente rilevanti come appunto è ritenuto quello di Querceta. Alla luce della nuova scelta progettuale il costo dell’intervento sarà sicuramente maggiore rendendo necessaria un’integrazione delle risorse e per questo sia il presidente della Provincia, Menesini, sia il vicepresidente Verona che ha la delega sulla viabilità provinciale in Versilia, si impegneranno per ricercare attraverso i canali istituzionali nuove fonti di finanziamento di un’opera importante e strategica per il territorio della Versilia.

Si ricorda, infine, che il cavalcavia di Querceta è una struttura realizzata nel 1968 da un consorzio di Comuni dell’alta Versilia con a capo la Provincia di Lucca. Nel corso degli ultimi quattro decenni il ponte è stato oggetto di varie attenzioni: dal primo importante consolidamento dell’opera realizzato nel 1978, dieci anni dopo la costruzione, alle prove dinamiche compiute con esiti più che buoni nel 2002 fino alla perizia del 2017 sulla base della quale la Provincia ha disposto le limitazioni precauzionali alla circolazione stradale.

Un ulteriore confronto tecnico-politico tra Provincia e Comune di Seravezza è in programma nel corso della prima settimana di giugno.

di Redazione

Quattro nuovi agenti per la polizia di Forte dei Marmi

-

ll dirigente del Commissariato di Forte dei Marmi Mario Russo ha presentato quattro giovani nuovi agenti che andranno ad aumentare la forza totale di 45 poliziotti a sua disposizione, in attesa poi di altri eventuali arrivi estivi come ogni anno. Si tratta certamente di un segnale importante per la salvaguardia del territorio come ha evidenziato il dirigente del commissariato fortemarmino. Come il resto delle forze dell’ordine anche gli agenti versiliesi hanno dato il loro prezioso contributo con il Covid 19 ed ora sono pronti dal 4 giugno prossimo a vigilare qualora arrivassero in Versilia nella zona turisti dalla Lombardia e dall’Emilia Romagna, perchè è importante mantenere alta l’attenzione sempre sul fenomeno coronavirus.

 

di Redazione

Approda in casa Gesam Gas Le Mura Lucca Dj Williams

-

La guardia statunitense è una cestista dal forte impatto fisico in grado di ricoprire più ruoli, abile a trovare la strada del canestro in tanti modi. Alta 1,78, Williams sa farsi valere anche a rimbalzo, completando così un bagaglio tecnico che l’ha resa una dei prospetti più interessanti dell’ultima stagione Ncaa trascinando Coastal Carolina verso risultati mai toccati prima d’ora nella storia di questo college.

Nella sua terza stagione Ncaa, Dj Williams ha messo a referto una media di 19,7 punti, catturato 7,5 rimbalzi e dispensato 5,3 assist. Eletta giocatrice dell’anno nella Sun Belt Conference Dj – oltre a trovare posto nel quintetto ideale della Conference, ha siglato ben 51 punti, record scolastico per Coastal Carolina, nella partita vinta dal suo college su Troy State.

Le prime parole in biancorosso della guardia americana fanno trasparire quanta voglia ci sia di iniziare questa avventura professionale. “Sono felice di poter giocare per la Gesam Gas e Luce Lucca per mettermi alla prova in un campionato senior dove spero di poter fare la differenza” – ha dichiarato Williams- “Cercherò di rendere orgogliose sia le mie compagne che tutta la comunità di Lucca. Sono una giocatrice che lotta sul parquet fino all’ultima goccia di sudore, con l’obiettivo di fornire il proprio contributo al team in tutti i settori del campo.”

 

di Redazione