Ghiviborgo-Pagliuca: c’eravamo tanto amati; ora è caccia al sostituto

-

Da una parte l’allenatore di Cecina rinfacciava alla società di non aver agito sul mercato di gennaio per tentare il possibile e l’impossibile in chiave-promozione. Il Ghiviborgo è stato per diverse settimane in testa al campionato. Dall’altra parte la società non aveva gradito alcuni atteggiamenti del vulcanico tecnico: complessivamente ha accumulato diverse giornate di squalifica. Ora il Ghiviborgo deve cercare un sostituto che dovrebbe debuttare domenica prossima nella gara interna contro il Real Forte Querceta e per lo scorcio finale del campionato. L’annuncio forse già nelle prossime ore.

di Guido Casotti - casotti@noitv.it

Studenti a confronto su “Legalita’ e Democrazia”

-

Nel complesso monumentale S.Francesco a Lucca, a partire dal racconto del viaggio ad Auschwitz si è cercato di attualizzare il tema della memoria storica nel contesto attuale, interrogandosi su come mantenere viva la sensibilità e l’attenzione su queste tematiche. Sono intervenuti, oltre al Dirigente scolastico Luigi Lippi, Ugo Caffaz (ideatore del treno della memoria), Roberto Rossetti (Istituto storico della Resistenza Lucca), Massimo Fornaciari (Associazione nazionale ex deportati), Teo Paoli (Compagnia teatrale Centrale dell’arte), Emmanuel Pesi (storico ed autore del fumetto Come in to my house, Nove storie di fuga e resistenza), Armida Bandoni (Amnesty International).
Sono stati presenti tutti gli studenti ed insegnanti dell’istituto. Nell’occasione i partecipanti al Treno della memoria 2019, per coniugare conoscenza storica e memoria, hanno proposto all’assemblea di costituire la ‘casa della memoria e della legalità democratica’.

di Redazione

Un parco giochi più accessibile e sicuro in piazza Felice Orsi

-

Migliorare l’accessibilità al parco giochi di piazza Felice Orsi attraverso l’eliminazione delle barriere architettoniche esistenti e rendere più funzionale un’area che ospita ogni giorno decine di bambini. Questo l’obiettivo del progetto, presentato questa mattina in conferenza stampa dall’assessre ai Lavori Pubblici Franco Fanucchi, dalla consigliera delegata alla disabilità e ai bandi Eleonora lamandini e dall’architetto Claudia Pisani dell’Ufficio Tecnico, che sarà realizzato dall’amministrazione comunale grazie ad un finanziamento regionale da circa 20 mila euro destinato alla micro-qualificazione del Centro Naturale Commerciale di Porcari. Dopo lo smontaggio e l’accantonamento in cantiere dei vari giochi esistenti e la rimozione del cordolo in pietra, si procederà alla realizzazione di una rampa di acceso per disabili che permetterà così un facile accesso al parco da persone con difficoltà motorie. La rampa è costituita da una soletta in calcestruzzo ricoperta da un’apposita pavimentazione in gres antiscivolo da esterno. Per garantire l’accessibilità del parco alle persone con disabilità, la rampa avrà una pendenza non superiore al 6% e gli spazi di manovra avranno una larghezza minima di 1 metro e mezzo. Tutta l’area, che misura circa 180 metri quadrati, sarà dotata di una pavimentazione anti-trauma elastica in gomma colata e con caratteristiche drenanti, antiscivolo, atossica ed ignifuga. Sarà anche installata una canaletta per la raccolta delle acque piovane con sovrastante griglia metallica adeguatamente collegata alla rete di smaltimento principale esistente, da posizionare alla base della rampa di accesso. I giochi saranno rimontati al centro dell’area in modo da lasciare liberi gli spazi all’esterno per montare in un periodo successivo tavoli e sedie per i bambini. Infine, per sensibilizzare che frequenta il parco alla sostenibilità pubblica del riciclo e del recupero, verrà posizionato anche cestino per la raccolta differenziata. “Si tratta dell’ultimo intervento per mettere definitivamente in sicurezza uno dei parchi giochi più utilizzati del paese – commentano Fanucchi e Lamandini -, che garantirà a questo spazio un miglioramento funzionale e di accessibilità per persone disabili, con difficoltà motorie e mamme con passeggini. Tra l’altro, negli ultimi tre mesi si sono svolti tre consigli comunali dei ragazzi nei quali sono arrivate molte richieste in questo senso. Uno dei consiglieri ha racontato che a causa di un incidente era stata costretta a rimanere per un po’ di temo in carrozzella senza poter accedere all’area”.

di Redazione

L’importanza delle ricerca per sconfiggere le malattie rare, un convegno con Elena Catteneo

-

A fare gli onori di casa Elisa Ricci e Rosanna Bisordi, rispettivamente presidente e delegata alla Cultura della Croce Verde P.A. di Lucca. Con loro, i rappresentanti degli enti che hanno concesso il patrocinio all’iniziativa: la consigliera comunale con delega alla Sanità, Cristina Petretti; Lucio Pagliaro, consigliere provinciale; Daniela Melchiorre, presidente della Società Medico Chirurgica Lucchese; Cosma Volpe, Ordine Medici Chirurghi e Odontoiatri Provincia di Lucca; Marco Farné, dirigente dell’Azienda USL Toscana Nord Ovest. Non ha potuto prender parte alla conferenza stampa il CICAP che, nella persona del referente regionale Andrea Sabbatini, ha trasmesso una nota di stima e di appoggio nei confronti dell’iniziativa scientifico-culturale.

Organizzatori e enti patrocinanti hanno spiegato le motivazioni che stanno dietro alla realizzazione e alla sponsorizzazione di un evento di così alto livello, che ha ottenuto riscontri positivi a livello locale, ma non solo: basti pensare che la conferenza ha trovato spazio anche sull’Almanacco della scienza, mensile pubblicato dal CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) che raccoglie gli appuntamenti di maggior interesse scientifico su tutto il territorio nazionale.

“Si tratta della settima iniziativa del ciclo di incontri “Intrecci – Il piacere della conoscenza”, con cui siamo riusciti a portare a Lucca personalità del calibro di Giulio Giorello, Edoardo Boncinelli, Telmo Pievani e, appunto, Elena Cattaneo – sottolineano Elisa Ricci e Rosanna Bisordi – “Il nostro scopo è quello di offrire alla cittadinanza spunti di riflessione su temi di attualità, grazie alla presenza di ospiti di fama nazionale e internazionale. La senatrice Cattaneo, a Lucca lo scorso giugno per una conferenza sugli OGM, è rimasta molto colpita dalla nostra iniziativa e dalla curiosità del pubblico, e per questo ha deciso di tornare a parlare della ricerca sulle malattie neurodegenerative. Si tratta di un appuntamento assolutamente da non perdere – concludono – con una donna che ha fatto della ricerca, della divulgazione e dell’impegno civile le sue missioni di vita. Con lei inoltre Luca Pagani, giovane ricercatore dell’Università di Padova e lucchese doc, una vera e propria eccellenza del nostro territorio”. Appuntamento  per sabato 23 marzo, alle 16, al Cinema Moderno di Lucca. Ingresso libero.

di Redazione

La lotta all’inquinamento parte dai corsi d’acqua

-

 

La lotta alla plastica in mare comincia dai fiumi: mantenerli puliti è il primo passo, per salvare le tartarughe marine e il Mediterraneo, fornendo anche un contributo alla lotta contro i cambiamenti climatici. Partendo da questo concetto nella sala consiliare di Capannori, il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord, l’Amministrazione comunale, Ascit e 16 associazioni del territorio hanno firmato un protocollo d’intesa lanciando una iniziativa pilota, inedita per il nostro Paese, nata per combattere gli incivili che utilizzano i corsi d’acqua come discarica contribuendo a far si che le plastiche finiscano in mare.
Una scelta importante che arriva proprio all’indomani delle manifestazioni mondiali di sensibilizzazione sul clima.
A siglare l’accordo erano presenti il presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi, il sindaco Luca Menesini e l’assessore all’ambiente Matteo Francesconi, e il presidente di Ascit Maurizio Gatti.
Grazie alla convenzione le associazioni perlustreranno ogni trenta giorni i corsi d’acqua adottati in stretta collaborazione con Consorzio, Ascit e Comune. Le associazioni coinvolte sono invece: Donatori di Massa Macinaia (che si prenderanno cura dei rii Monsagrati, San Leonardo e Rio di Massa; Donatori di San Ginese di Compito e Colognora (Fossa del campo sportivo di San Ginese e Fossa 9); Donatori di Paganico (Rio Frizzone, Rio Alpino e Fossa di Paganico); Associazione La Vallinella e i Donatori di Colle di Compito (La Visona); Associazione Il presepe vivente di Ruota (Visona di Ruota e Castelvecchio di Compito); Associazione Il faro (Fossa Parezzana); Donatori di Pieve San Paolo (Rio Ozzoretto e Canaletta Malfatti); Gruppo volontari Antincendio (Rio Coselli e il Rio Vorno); Associazione ANPANA (Rio Fraga); Associazione nazionale Carabinieri (FossaNuova); Comitato di Zone (Rio Casale e il Rio Ampollora); Associazione per San Pietro (Gamberaio e Dezza Alta); Donatori di Lunata (Ozzoretto di Lunata); Associazione Atletico Gragnano (Rio Lappato e Scioppato). Aveva già siglato la convenzione l’associazione Legambiente di Capannori e Piana lucchese.
“Ogni anno vengono riversati negli oceani 8 milioni di rifiuti plastici – ricorda il presidente del Consorzio, Ismaele Ridolfi – in questi mari si calcola che oggi ci siano 150milioni di tonnellate di plastica. Nel solo Mediterraneo, secondo le stime rese note da Legambiente, ci sono 58 rifiuti per chilometro quadrato, per il 96 per cento di plastica. In Italia, ogni 100 metri di spiaggia si trovano in media 620 rifiuti, all’80 per cento di plastica. Ecco, noi siamo convinti che la lotta alla plastica in mare inizi proprio dai fiumi: nell’ottica del principio “pensare globale, agire locale”, anche noi possiamo dare il nostro piccolo ma importante contributo, partendo da un maggior coordinamento tra tutti i soggetti che, ogni giorno, si adoperano per la sicurezza ambientale del territorio. Reputiamo molto importanti questo protocollo e queste convenzioni: che intendiamo estendere anche agli altri territori della Piana, e proporre pure alle aree del comprensorio gestite da diverse aziende dei rifiuti. E proseguiremo senza indugio, fino a quando un solo sacchetto di plastica resterà sulla sponda di uno dei nostri corsi d’acqua”.
Un progetto che permetterà una più rapida ed efficiente rimozione dei rifiuti abbandonati nei corsi d’acqua oltre che un presidio territoriale di tutti gli aspetti legati alla manutenzione degli stessi – spiega il sindaco Luca Menesini – L’aspetto caratterizzante è una stretta collaborazione con le associazioni del territorio, che ringrazio vivamente, le quali si rendono loro stesse protagoniste di un’azione positiva. L’iniziativa, inoltre, contribuisce a sviluppare una particolare attenzione ai beni comuni, tema, questo, su cui l’amministrazione comunale è impegnata da anni”.
“Troppo spesso ci troviamo di fronte alle immagini sconcertanti di ecosistemi danneggiati, di animali morti per avere ingerito la plastica o intrappolati nei cumuli di rifiuti – commenta il presidente di Ascit, Maurizio Gatti – Noi non vogliamo stare a guardare. Il protocollo d’intesa e le convenzioni firmate oggi, sono un’opportunità per contribuire a invertire la rotta. Attraverso un impegno sottoscritto da Consorzio di Bonifica, Ascit, Comune e associazioni, intercettando i rifiuti nei corsi d’acqua prima che finiscano in mare, vogliamo lanciare un segnale forte e scendere in campo con azioni concrete che, come azienda che gestisce il servizio di raccolta rifiuti sul territorio, si tradurranno nelle operazioni di smaltimento dei materiali recuperati. Tenere alta l’attenzione sul tema dell’inquinamento marino e adottare tutte le misure possibili per cercare di arginarlo, è una sfida che vogliamo accettare per il futuro del nostro pianeta”.
L’occasione di oggi è servita anche per la predisposizione di un volantino con cui si ricorda ai cittadini quali sono i soggetti da contattare per le varie segnalazioni: per i rifiuti abbandonati l’Acchiapparifiuti (messaggi Whatsapp al numero 3486001346) o il numero verde Ascit 800/942951; per i rifiuti pericolosi come amianto e cartongesso l’ufficio ambiente del Comune di Capannori tel 0583428309, ecologia@comune.capannori.lu.it; per gli aspetti idraulici come le esondazioni di corsi d’acqua il Consorzio 1 Toscana Nord (telefono 05839824, email info@cbtoscananord.it).

di Redazione

Emergenza abitativa: 59 alloggi assegnati entro fine anno

-

La consegna delle chiavi alle prime famiglie assegnatarie è stata salutata con soddisfazone dell’amministrazione comunale e naturalmente dai diretti interessati, in attesa da molti anni di ottenere un alloggio popolare.

Gli appartamenti sono di tre tagli: monolocali, bilocali e trilocali con zona giorno bagno e due camere. Tutti hanno il balcone e insistono su un’area verde di proprietà comunale.

Entro fine anno saranno 59 gli alloggi Erp che verranno consegnati agli aventi diritto. 20 a Torre del Lago, 39 a Viareggio: alla Migliarina, Terminetto, Darsena. Alcuni sono pronti, altri da ristrutturare con manutenzione ordinaria: sanificazione, imbiancatura, infissi, sistemazione del bagno. Una boccata di ossigeno per l’emergenza abitativa di cui Viareggio soffre in maniera cronica da molti anni.

di Redazione

Sea o Ersu? Si decide a fine maggio

-

Nell’udienza di martedì mattina di fronte al Tar è caduta la richiesta di sospensiva, per andare a discutere direttamente nel merito la questione, ormai nota. Ad impugnare gli atti prodotti dalla Giunta Del Dotto e dal Consiglio comunale era stata Sea Ambiente. Il gestore attuale, di fronte alla richiesta di Ersu e Camaiore di andare dritti al merito, ha rinunciato alla richiesta di sospensiva, ottenendo che fino al 23 maggio tutto resti congelato. Ovvero che Ersu e Camaiore non “diano impulso né giurdico né materiale” all’accordo fatto.

Il che significa che Ersu non potrà entrare in servizio con la raccolta dal 1° maggio come stabilito nel contratto con il Comune di Camaiore, che sembra intenzionato a portare comunque avanti le trattative sindacali per preparare il passaggio di consegne.

Nessuna delle due parti in causa si crede sconfitta. “Una moratoria utile per tutti, in vista del 23 maggio” – è il commento del sindaco Camaiore Alessandro Del Dotto, che aggiunge. “La vera soluzione sta nella rinuncia al ricorso e alle altre costituzioni in giudizio e sta in una transazione sui contenziosi civili.” Tradotto: che Sea seppellisca l’ascia di guerra.

Non si fa attendere la replica del presidente di Sea Ambiente Fabrizio Miracolo. “Sea Ambiente non rinuncia a nessuna azione. La vera soluzione è che Del Dotto prenda atto che è sulla strada sbagliata.”

Sea ha chiesto al Comune il pagamento di quasi tre miloni di euro dovuti per il servizio. Mentre tocca addirittura i 18 milioni di euro la richiesta di risarcimento presentata da Sea per i mancati guadagni di qui a 2050, anno della scadenza naturale del contratto.

di Redazione

E’ morto Luigi Piacentini, fondatore di Savema

-

E’ Piacentini nel 1968, a trovare tre imprenditori che rilevano le azioni dell’ingegner Carlos Campolonghi, e che saranno suoi soci fino al 1975 proprio in Campolonghi. Poi nello stesso anno, fonda Savema, insieme all’imprenditore pietrasantino Tommaso Volterrani, scomparso 10 anni fa, un decennio dopo la società Magti, e infine nel 1999 è ideatore ed artefice dell’operazione che ha portato alla creazione di Marmi Carrara/Sam, la più importante realtà italiana nell’escavazione di marmi pregiati.

E’ la stessa Savema a dare notizia della sua scomparsa. Da fine ottobre dello scorso anno, Piacentini aveva deciso di lasciare la guida operativa di Savema, rimanendo come presidente onorario della società. Durante la sua lunga carriera, numerosi sono stati anche gli incarichi ricoperti in enti e associazioni di categoria, dall’Associazione Industriali, a Cosmave, Nuova Cosmave, S.p.A., CIL, Comitato del Distretto di Carrara, Cosve.

L’ azienda è rimasta chiusa oggi in segno di lutto. I funerali si terranno domani alle 14:30 a Forte dei Marmi, alla chiesa di Vittoria Apuana.

Messaggi di cordoglio sono arrivato da Confindustria Toscana Nord e dal Comune di Pietrasanta. “E’ stato un imprenditore-manager illuminato. Luigi è stato un pioniere. Anche l’ultima linea automatizzata, che ho avuto il piacere di inaugurare, era stata voluta da lui. Sono vicino alla famiglia in questo momento di dolore e tristezza”: è il messaggio di cordoglio del Sindaco di Pietrasanta Alberto Stefano Giovannetti. “Se la Savema oggi è un punto di riferimento a livello internazionale il merito è senza dubbio suo e di Tommaso Volterrani che sono riusciti a costruire un impero di efficienza, competitività e tecnologia” – è il commento del senatore MAssimo Mallegni. “In bocca al lupo agli eredi – conclude – so per certo che sapranno guidare quest’azienda nel futuro con grande capacità”.

Anche la Fondazione Terre Medicee e il sindaco Riccardo Tarabella esprimono dolore per la scomparsa.

di Redazione

Nautica, al via la nona edizione di Yare

-

Inizia domani, mercoledì 20 marzo, la nona edizione di YARE, uno degli appuntamenti internazionali più attesi nel mondo dello yachting industry e del refit.

Dopo lo straordinario successo dello scorso anno con presenze record da parte di imprese e comandanti, confermate anche per questa edizione in apertura, la manifestazione torna a Viareggio da mercoledì 20 a sabato 23 marzo con i suoi appuntamenti unici che si terranno al centro congressi Principino, quest’anno quartiere generale dell’evento, sede del Superyacht Captains’ Forum, appuntamento internazionale sullo stato del comparto con workshop tematici organizzato dal media partner The Superyacht Group e i B2C- MEET THE CAPTAIN, collaudato e apprezzato format di incontri tra comandanti e imprese. Non solo. Perché anche per questa edizione YARE offrirà ai comandanti e alle imprese ospiti un programma ricco di iniziative, visite, momenti conviviali e attività sportive che coinvolgeranno anche la città di Lucca e il territorio della Versilia.

Tour dei distretti e Welcome Party by Lürssen

Il primo appuntamento per i cento comandanti sarà proprio mercoledì 20 marzo con lo Yachting District Tour, la visita dei cantieri navali dei distretti della Toscana e della Liguria. Tra le tappe, Pisa al cantiere Seven Stars Marina & Shipyard a Pisa, i cantieri Lusben di Livorno e Fincantieri a La Spezia. Il primo giorno di YARE terminerà con il Welcome Party offerto da Lürssen al Beach Club Versilia, uno degli stabilimenti balneari più belli e moderni della riviera apuo-versiliese.

Superyacht Captains’ Forum, The “Passarelle Pitch” Captains Den e Gala Dinner

Giovedì 21 marzo, YARE entra nel vivo con il Superyacht Captains’ Forum al centro congressi Principino, storica e suggestiva perla architettonica della Passeggiata di Viareggio completamente restaurata di recente.

Quest’anno all’interno del forum, è stata introdotta anche una novità: la “Passarelle Pitch” Captains Den. Un gruppo di aziende selezionate che partecipano a YARE sono state invitate a presentare prodotti e servizi che devono avere come qualità quelle di essere innovativi e originali. Una giuria di comandanti premierà, alla fine, il progetto migliore

Nel corso della giornata, ci sarà poi uno spazio che consentirà agli ospiti di gettare un ulteriore sguardo verso il futuro della nautica con “ISYL – Training for yachting future professional”, un momento di confronto sul tema delle giovani professionalità del mare, dove verranno consegnati i diplomi ai ragazzi della Fondazione ISYL che hanno terminato il loro percorso di studi.

Questa ricca giornata di appuntamenti e incontri si concluderà con la Gala Dinner al Real Collegio di Lucca, un edificio risalente al VI secolo già sede dell’antico convento della basilica di San Frediano. Tra queste mura ricche di storia, si ritroveranno i 400 ospiti, tra musica e spettacoli e degustazioni di prodotti tipici del territorio. La serata è sostenuta grazie all’impegno della Camera di Commercio di Lucca e di Lucca Promos, società per l’internazionalizzazione delle imprese della provincia e curatrice della campagna di marketing territoriale “The Lands of Giacomo Puccini”.

B2C – Meet the Captain e Captains’ Night

Venerdì 22 marzo appuntamento con un altro evento clou di YARE: il B2C – Meet the Captain. Il format molto apprezzato dai partecipanti che consente ai comandanti e alle imprese, grazie a un’innovativa app, di confrontarsi direttamente – secondo le rispettive esigenze – per scegliere e offrire la soluzione migliore per il refitting della propria barca. La giornata di business si concluderà con la Captains’ Night, un momento di svago e divertimento riservato ai comandanti offerto dai cantieri NCA Refit Shipyard nel loro NCA Village a Marina di Carrara.

Enjoy YARE

La nona edizione di YARE chiude con un appuntamento all’insegna dello sport. La mattina di sabato 23 marzo, infatti, i comandanti saranno ospiti del Versilia Golf Resort di Pietrasanta per una session di golf dedicata sia ai principianti che ai giocatori avanzati. Infine, un aperitivo prima della partenza con brindisi di arrivederci al prossimo anno.

YARE è sponsorizzato da Lürssen, Boero, Jotun, Felice Maritime Consulting and Yacht Management, Italia Super Yacht, Porto Mirabello e Orbis Yacht, NCA Refit, Lusben e Fincantieri

È supportato da: Ucina – Confindustria Nautica, Distretto Tecnologico per la Nautica e la Portualità Toscana, Camera di Commercio Lucca e Lucca Promos.

Gode del patrocinio di SYBAss, Ucina – Confindustria Nautica, Nautica Italiana, Sezione Yacht Federagenti Italia, delle associazioni di comandanti nazionali e internazionali Italian Yachtmasters e Pya e delle istituzioni locali Comune Viareggio, Comune di Lucca e Provincia Lucca. Media partner internazionale: The Superyacht Group. Mediapartner: Nautica Report, Superyacht Radio, Superyachtdigest, The World of Yachts and Boats e Yachting Pages.

di Redazione