Comincia con un argento la nuova avventura azzurra di Nadia Centoni

-

Con il doppio ruolo di preparatrice e di team manager, Nadia ha lavorato con la Nazionale del coach Marco Paglialunga che ha conquistato la medaglia d’argento alle Universiadi di Napoli, battuta in finale 3-1 dalla Russia. Per Nadia tanto lavoro e tanta responsabilità “molto maggiore di quando giocavo- ha detto Nadia Centoni  al termine dell’esperienza napoletana-perché devi gestire, insieme al resto dello staff, tante situazioni diverse e , in certi casi, delicate. Devo dire che, grazie al tecnico e agli altri componenti della delegazione,  con i quali mi sono trovata molto bene, alle giocatrici che hanno lavorato e si sono impegnate al massimo, al pubblico che ci ha sostenuto e alla federazione pallavolo che ci è  stata  vicino, è arrivato questo bellissimo risultato che mi porterò sempre nel cuore”.

di Guido Casotti - casotti@noitv.it

Sarà una Eccellenza da favola; anzi una favola di… Eccellenza

-

 

Mamma mia, tenetevi forte. Sulla scia del torneo dello scorso anno che obiettivamente fu tutto fuorchè entusiasmante, almeno per i nostri colori calcistici, prepariamoci ad una stagione di Eccellenza 2019/2020 che promette scintille. Almeno ce lo auguriamo, anche se i pronostici di metà luglio spesso sono effimeri. Di sicuro invece la realtà di un torneo che vedrà ai nastri di partenza; probabile inizio domenica 8 settembre, società che fino a pochi anni fa sono state protagoniste a ben altri livelll. Ogni riferimento a Castelnuovo, Viareggio e Massese non è affatto casuale. Oltre a gialloblu e bianconeri il calcio nostrano sarà rappresentato da Camaiore e Tau Altopascio. Allora nel dettaglio avremo compagini delle province limitrofe di Pisa, Massa, Livorno e Pistoia. Abbastanza prematuro tracciare il quadro preciso delle contendenti anche se non dovrebbe discostarsi troppo da quello che proponiamo con la grafica. Perlomeno ci abbiamo provato. Aggiungiamo che tra le nostre pare piuttosto ambizioso il Camaiore che non vorrà soffrire come ha fatto lo scorso anno e lo stesso Tau Altopascio, salito in categoria grazie alla fusione col Vorno, sta facendo le cose in grande stile. Più difficile capire quelle che potranno essere le ambizioni del Castelnuovo,  che ha cambiato parecchio ad iniziare dall’allenatore, e del Viareggio Athletic Club società del tutto nuova che sarà costretto a svernare a Pietrasanta. Senza dimenticare il Viareggio 2014 ancora nel limbo tra un eventuale ripescaggio e lo stesso campionato di Eccellenza.

di Guido Casotti - casotti@noitv.it

Travolta da un’auto sulle strisce: muore a 90 anni Annamaria Mennucci

-

L’incidente è avvenuto di fronte al bagno Graziano a Lido di Camaiore, al confine con Marina di Pietrasanta. La donna, presa in pieno da una Maserati che procedeva in direzione Forte, ha perso conoscenza ed è arrivata in gravissime condizioni all’ospedale Versilia, dove si è spenta dopo poche ore. E’ stata soccorsa da un addetto del vicino distributore prima dell’arrivo dei sanitari della Misericordia di Marina e dell’automedica del 118, che l’ha trasportata in codice rosso al pronto soccorso.

La dinamica esatta dell’incidente è al vaglio della Polizia Municipale di Camaiore, intervenuta insieme ai colleghi di Pietrasanta. Sul posto anche i Carabinieri di Lido,che hanno ascoltato l’uomo alla guida della Maserati, e il personale della Capitaneria di Porto di Viareggio che si trovava in zona.  Il viale a mare è stato chiuso al traffico all’altezza della Bussola fino al bagno Sirio, deviando la viabilità.

La morte improvvisa dell’anziana signora, che a Lido aveva una seconda casa, getta nel lutto la comunità lucchese e di Ponte a Moriano dove la famiglia Mennucci, dinastia di imprenditori della pasta, è molto conosciuta e da sempre radicata. Altrettanto si può dire della famiglia di provenienza della signora, sorella dell’ex governatore della Misericordia di Lucca Cesare Rocchi, imprenditori del noto oleificio Rocchi di Monte San Quirico.

di Redazione

Nuovo ponte sul Serchio, cantieri aperti la prossima estate; opera pronta nel 2022

-

L’annuncio è stato dato nel corso dell’incontro pubblico convocato dallo stesso presidente della Provincia, al quale hanno partecipato tra gli altri il sindaco di Lucca Tambellini e l’assessore regionale alle infrastrutture Ceccarelli. Presenti anche i rappresentanti di Confindustria e dei comitati cittadini che hanno spinto per la realizzazione del progetto.

I tecnici della provincia hanno spiegato come sia ormai vicina l’approvazione del progetto definitivo e l’iter per la gara di appalto.

Menesini ha anche sollecitato la realizzazione dell’asse suburbuano, che collegherà lo sbocco del ponte sul Brennero all’ospedale San Luca e che quindi contribuirà a togliere il traffico dalle zone centrali di Lucca.. Il sindaco Tambellini si è detto d’accordo auspicando la realizzazione dell’asse subito dopo quella del nuovo ponte.

Tra gli interventi, quello di Fabio Malfatti, rappresentante del Comitato “Io sto sul Serchio”, che si è congratulato per il percorso prospettato dalla provincia; quello dell’ex presidente provinciale Baccelli, che lanciò 10 anni fa l’idea del nuovo ponte; e quello degli edìli di Confindustria Toscana Nord, Stefano Varia, che si è augurato che nella scelta delle ditte per la realizzazione dell’opera non venga tenuto conto solo della convenienza economica ma anche dell’effettiva capacità delle aziende di portare l’opera a compimento.

di Redazione

Crisi Lucchese: in attesa del via libera della FIGC; un’altra estate di passione

-

E’ il tassello mancante che permetterà di pubblicare sull’albo pretorio la stessa manifestazione di interesse, che dovrà restare a disposizione per gli eventuali soggetti che intendono proporsi per almeno qualche giorno. Salvo colpi di scena sembrano due le cordate in lizza per far rinascere la Lucchese: quella composta da imprenditori locali che fa riferimento a Bruno Russo e l’altra, già proprietaria del Como, che ha come punto di riferimento Ninni Corda. L’unica cosa certa è che I giorni passano, siamo già a metà luglio, e la sensazione purtroppo è che i tifosi rossoneri dovranno, ancora una volta, penare altro tempo prima di capire la strada che prenderà il calcio cittadino. Un’altra estate di passione.

di Guido Casotti - casotti@noitv.it

La triplice sfida di Riccardo Pera riparte dalla “4 ore di Barcellona”

-

 

Noi Tv è casa sua. Riccardo Pera viene spesso a trovarci che sia Rombo di Motori oppure una semplice intervista come in questo caso. Riccardo Pera, 20 anni compiuti lo scorso 4 luglio, sta vivendo un 2019 a tutto tondo. Finora ha gareggiato con la Porsche 911 RSR nel campionato europeo dove dopo due prove il suo team, il Dempsey Proton Racing, comanda la classifica generale della GTE. I compagni di squadra del “nostro” sono Matteo Cairoli e il tedesco Christian Ried. Alla “Quattro Ore di Barcellona” sabato 20 luglio (18,30-22,30) l’obiettivo è preciso e dichiarato. Non solo la rassegna continentale che rimane l’obiettivo principale ma anche il campionato italiano dove a Misano Adriatico Riccardo ha fatto una sorta di tuffo nel recente passato. Quasi una rimpatriata con la Ebimotors di Varese, il team che lo ha fatto conoscere. Ebimotors ha chiamato e lui ha…risposto presente. Europeo e italiano con sullo sfondo la speranza di poter approdare un giorno non lontano anche al mondiale. I 20 anni giovano a favore di Riccardo Pera che naturalmente un pensierino ce lo ha fatto ma che giustamente preferisce rimane re concentrato sull’europeo. E’ anche da lì che potrebbe trovare il giusto lasciapassare per la ribalta iridata.

Disavventura martedì mattina. Pera è entrato con un ingegnere della Porsche in un centro commerciale di Barcellona ma al’uscita ha avuto la spiacevole sorpresa di trovare l’auto coi vetri rotti. I ladri hanno portato via tutti i bagagli, compresa la tuta e i documenti per correre. Gli è rimasto solo il casco dal quale Riccardo non si separa mai. Per i documenti gli sarà inviata copia via mail dall’Italia mentre per il resto dovrà ricomprarsi tutto il necessario.

di Guido Casotti - casotti@noitv.it

Cavalierato a Moretti: il caso in Parlamento a settembre

-

In Sala Nassirya in Senato, Marco Piagentini e gli altri parenti sono stati accolti dalla VII Commissione Lavori Pubblici, su proposta del senatore viareggino del M5S Gianluca Ferrara. Prima della proiezione del cortometraggio “Ovunque Proteggi”, ad intervenire, pochi giorni dopo il decennale della strage e la sentenza di secondo grado, è stato Alfredo Mortellaro, neo direttore della Ansfisa, che ha preso posizioni precise.

Nella conferenza stampa il capogruppo pentasellato al Senato Stefano Patuanelli ha annunciato un’accelerata sulla mozione, presentata da Ferrara, per chiedere la revoca del titolo di Cavaliere del lavoro a Mauro Moretti, ex ad di Fs, condannato anche in secondo grado per la strage Viareggio.

La giornata in Parlamento per i familiari di via Ponchielli si è chiusa con l’incontro con il Ministro dei trasporti Danilo Toninelli, come promesso nella sua visita a Viareggio lo scorso 29 giugno.  Il Ministro ha risposto prendendosi un impegno concreto per verificare tra un anno, in un nuovo incontro con il comitato a Viareggio, l’effettiva applicazione delle direttive sulla sicurezza, a partire dalle misure urgenti ancora non attuate segnalate dallo stesso comitato.

 

 

di Redazione

“Mathildis”, lo spettacolo del Medioevo nelle piazze di Altopascio

-

Ecco Mathildis, in programma sabato 20 luglio dalle 18.30, l’appuntamento con la rievocazione e la tradizione, quest’anno rinnovato e attraversato anche da un tocco di teatro, di arte di strada e circense, che coinvolgerà ancora di più pubblico e spettatori.

La manifestazione è stata presentata nel Loggiato Mediceo dal sindaco, Sara D’Ambrosio, dall’assessore alla promozione del territorio, Adamo La Vigna, e dalla direttrice artistica del festival, Martina Favilla. L’evento, promosso e organizzato da Antitesi Teatro Circo in collaborazione con l’amministrazione comunale, vuole omaggiare Matilde di Canossa, detta anche Matilde di Toscana: fu anche lei, infatti, a sostenere la creazione dello Spedale di Altopascio, struttura di particolare importanza nella storia medievale per l’assistenza dei pellegrini in cammino sulla Via Francigena.

Tra gli appuntamenti della serata, lo spettacolo di fuoco in piazza Ricasoli, i duelli medievali e il rito delle streghe “Ignis Noctem” in piazza Ospitalieri, oltre al corteggio storico che attraverserà tutto il centro storico.

di Redazione

Il mito dei palombari viareggini in un emozionante documentario

-

I palombari dell’Artiglio, con a capo Alberto Gianni, viareggini purosangue, dimostrarono al mondo intero la loro straordinaria forza e il loro coraggio. Una storia duramente esemplare la loro, retta da una fermezza sovrumana che ormai appare estranea alla nostra civiltà.

Il documentario, di rara intensità e di commovente determinazione, firmato dal regista Franco Galimberti, diretto da Claudio Cinquini , scritto da Tommaso Lucchesi , supervisionato da Gianmaria Mallegni, voce narrante Lorenzo Bertolucci, presentato ufficialmente domenica sera al Museo della Marineria di Viareggio davanti a oltre 100 persone, è il racconto della gloriosa storia di un gruppo di geniali viareggini e della loro crescita personale e culturale.

 

di Redazione

Malore sullo yacht, muore comandante viareggino

-

Il comandante di una nave da diporto Alberto Innocenti di Viareggio, è morto dopo un arresto cardiaco mentre era al timone di una imbarcazione battente bandiera britannica, diretta verso l’isola di Ponza. L’uomo, di 57 anni, è riuscito a passare il timone al suo vice e si è poi accasciato a terra.

Da subito si sono riconosciuti i sintomi di una patologia cardiaca. Il tempestivo intervento del 118 aveva permesso di stabilizzare il malcapitato disponendo il trasferimento in porto a Ponza. All’arrivo ha avuto un nuovo arresto cardiaco. E’ stato rianimato e quindi trasferito in elicottero all’ospedale di Latina dove è morto.

di Redazione

Caffè “corretto” all’inchiostro per una dipendente comunale di Barga

-

 

La scoperta è stata fatta dopo che una dipendente aveva preso un caffè. La donna per precauzione è stata sottoposta a controlli medici che fortunatamente non hanno rilevato intossicazioni. Nella stanza della macchinetta si trova anche altro materiale, tra cui toner per stampanti. Si ipotizza quindi che la polvere che galleggiava nell’acqua fosse inchiostro. Il dubbio è se si sia trattato appunto di un sabotaggio o di un evento accidentale. Il Comune ha comunque sporto denuncia ed i carabinieri hanno sequestrato tutto il materiale presente nella stanza.

di Redazione

Dramma in piscina, ancora grave la bimba. Ci sono sei indagati

-

Sta ancora lottando per la vita la bambina ricoverata in prognosi riservata all’ospedale Opa di Massa, dove è giunta sabato pomeriggio dopo l’incidente nella piscina del bagno Texas a Marina di Pietrasanta. La 12enne è ancora tenuta in vita grazie alla macchina cuore- polmone e le sue condizioni rimangono critiche.

Nel frattempo proseguono le indagini dei militari della Capitaneria di Porto, guidati dal comandante Giovanni Calvelli e cooordinate dalla Procura di Lucca. Il pm Salvatore Giannino ha aperto un fascicolo ipotizzando il reato di lesioni colpose gravissime. Sono sei al momento gli iscritti nel registro degli indagati, tra cui il titolare del bagno responsabile della sicurezza e il bagnino addetto alla sorveglianza delle piscine.

I capelli sarebbero rimasti impigliati nel bocchettone della piccola piscina idromassaggio, profonda appena 80 centimenti dove la bambina si sarebbe tuffata, senza poi riemergere: è questa una delle ipotesi più accreditate al vaglio degli inquirenti, mentre risulta sfumare quella del malore da congestione.

 

di Redazione