Sulle emergenze la parola ai cittadini

COREGLIA - In Media Valle del Serchio i cittadini partecipano con proposte e valutazioni alla realizzazione del piano di protezione civile. L’iniziativa promossa dall’Unione dei Comuni.

-

I cittadini partecipano, con suggerimenti e valutazioni, alla realizzazione del piano di protezione civile. Il ristorante La Cantina delle Pianacce di Ghivizzano, venerdì sera ha ospitato l’atto finale del percorso promosso dall’Unione dei Comuni della Media Valle del Serchio.
Dopo quattro incontri già svoltisi a Barga, Borgo a Mozzano, Coreglia e Fabbriche di Vallico, i circa cento cittadini selezionati per partecipare all’iniziativa si sono riuniti per decidere le proposte finali riguardo a prevenzione ed interventi in caso di emergenze, come quelle sismiche o alluvionali.
Tre i campi d’azione su cui i partecipanti sono stati chiamati ad esprimere suggerimenti: l’individuazione dei punti di raccolta in caso di emergenza, la segnalazione di zone a rischio per allagamenti, frane o incendi, i miglioramenti nei metodi di comunicazione in caso di calamità. Le proposte seguiranno poi un percorso di valutazione e il piano saà approvato nel suo complesso entro la fine dell’anno dall’Unione dei Comuni. “Un modo – ha spiegato il presidente dell’Unione dei Comuni, Nicola Boggi – per creare una maggiore consapevolezza su questi problemi da parte della cittadinanza”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento